Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il provvedimento fa parte di una vasta operazione del Noe di Milano

DISCARICA ABUSIVA SEQUESTRATA A BREDA DI PIAVE

Nel mirino un gigantesco traffico illecito di rifiuti


TREVISO - C'è anche una discarica abusiva sequestrata a Breda di Piave nel bilancio dell'operazione dei Carabinieri del Noe di Milano, effettuata in tutta Italia, in esecuzione di un'ordinanza di misura cautelare emessa dal gip del tribunale di Torino su richiesta della Dda. Si tratta di "un'articolata organizzazione ritenuta responsabile di traffico illecito di rifiuti e realizzazione di discariche abusive, che ha smaltito illecitamente circa 23.000 tonnellate di rifiuti provenienti - su diversi canali - da vari impianti del Nord Italia". Il bilancio dell'operazione è di 16 misure cautelari eseguite e 9 capannoni industriali sequestrati, per un valore di oltre 3 milioni di euro. L'operazione ha portato all'esecuzione di 6 misure cautelari in carcere, 3 agli arresti domiciliari e 7 con obbligo di firma. I reati sono traffico illecito di rifiuti in concorso e realizzazione di discariche abusive, collocate tra Piemonte, Lombardia e Veneto. Per la maggior parte i rifiuti stoccati provenivano dalla raccolta indifferenziata cittadina e venivano poi abbandonati proprio nei capannoni industriali dismessi che sono poi stati sequestrati.