Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Incidente in giardino, bimbo in rianimazione

VENEZIA, BAMBINO DI 2 ANNI INGOIA UNA VITE METALLICA

Ora in gravissime condizioni all'ospedale di Padova


VENEZIA - È ricoverato in gravissime condizioni nel reparto di rianimazione pediatrica di Padova. Un bambino di appena due anni ha ingerito una vite metallica che si è incastrata nella trachea provocandogli un arresto cardiaco.
Il dramma è avvenuto a Zelarino, in provincia di Venezia. Il piccolo ha trovato questa vite, e come accade spesso ai bambini, l’ha messa in bocca.
La vite si è incastrata nella trachea, non lasciandolo respirare. Appena uno dei familiari si è accorto che il bimbo era steso a terra e in pericolo, ha chiamato il 118. I medici hanno attivato tutte le manovre rianimatorie, per poi arrivare a capire che il piccolo aveva qualcosa che gli stava ostruendo le vie respiratorie.
La vite di metallo gli impediva qualsiasi forma di ossigenazione. Gli operatori sanitari hanno portato il bambino al Pronto soccorso dell’Ospedale dell’Angelo per togliere la vite incastrata nella trachea e farlo respirare.
Il bimbo è stato poi trasferito nel reparto di rianimazione pediatrica di Padova in condizioni gravissime. Il suo quadro clinico lascia poche speranze, e la comunità moldava a cui appartiene il piccolo si sta appellando ad un miracolo.