Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Incidente in giardino, bimbo in rianimazione

VENEZIA, BAMBINO DI 2 ANNI INGOIA UNA VITE METALLICA

Ora in gravissime condizioni all'ospedale di Padova


VENEZIA - È ricoverato in gravissime condizioni nel reparto di rianimazione pediatrica di Padova. Un bambino di appena due anni ha ingerito una vite metallica che si è incastrata nella trachea provocandogli un arresto cardiaco.
Il dramma è avvenuto a Zelarino, in provincia di Venezia. Il piccolo ha trovato questa vite, e come accade spesso ai bambini, l’ha messa in bocca.
La vite si è incastrata nella trachea, non lasciandolo respirare. Appena uno dei familiari si è accorto che il bimbo era steso a terra e in pericolo, ha chiamato il 118. I medici hanno attivato tutte le manovre rianimatorie, per poi arrivare a capire che il piccolo aveva qualcosa che gli stava ostruendo le vie respiratorie.
La vite di metallo gli impediva qualsiasi forma di ossigenazione. Gli operatori sanitari hanno portato il bambino al Pronto soccorso dell’Ospedale dell’Angelo per togliere la vite incastrata nella trachea e farlo respirare.
Il bimbo è stato poi trasferito nel reparto di rianimazione pediatrica di Padova in condizioni gravissime. Il suo quadro clinico lascia poche speranze, e la comunità moldava a cui appartiene il piccolo si sta appellando ad un miracolo.