Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A causa del crollo dei voli, il Canova rimarrà chiuso fino ad ottobre

I SINDACATI PREOCCUPATI PER LA MANCATA RIAPERTURA DELL'AEROPORTO DI TREVISO

"Garanzie per l'attività e il futuro dei lavoratori"


TREVISO - “Chiediamo chiarimenti e date certe a Save in merito a come proseguirà l’attività dell’aeroporto di Treviso e garanzie sul futuro dei lavoratori”. È forte la preoccupazione di Cgil, Cisl e Uil territoriali e delle Federazioni di categoria dei trasporti (Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti) e dei servizi di vigilanza e ristorazione (Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs) riguardo all’annuncio da parte del gruppo che gestisce il sistema aeroportuale Venezia-Treviso della mancata riapertura dello scalo trevigiano, destinata dunque a slittare dopo l’estate.
“Il Canova è una infrastruttura strategica per il territorio - affermano Mauro Visentin, Cinzia Bonan e Guglielmo Pisana, segretari generali di Cgil Treviso, Cisl Belluno Treviso e Uil Treviso Belluno -, tenerla bloccata per così tanto tempo avrà effetti che rischiano di essere molto pesanti sull’occupazione e sul rilancio del turismo già allo stremo per l’emergenza Covid-19” e per l'economia in generale.
Sul fronte dell’occupazione, i timori delle Organizzazioni Sindacali riguardano i circa 200 dipendenti stagionali che non verranno chiamati per l’estate e gli oltre 500 lavoratori che operano a vario titolo all’interno dello scalo trevigiano. “Siamo molto preoccupati per il loro futuro - affermano i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil - e chiediamo a Save certezze per quanto concerne la riapertura. Allo stesso tempo, riteniamo opportuno che questi mesi di prolungato lockdown per il Canova vengano utilizzati pianificando fin da subito i lavori necessari per il rilancio e la messa in sicurezza dello scalo e del territorio circostante, dal punto di vista ambientale e viario, per garantire una riapertura in massima sicurezza e tutela per lavoratori, viaggiatori e ambiente, come previsto dal masterplan firmato dal ministro Costa”.
Infine, le Organizzazioni Sindacali e i rappresentanti dei lavoratori hanno chiesto un incontro urgente all’amministratore delegato di Save per conoscere nei dettagli i progetti della società per il Canova.