Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Domenica di maltempo con numerosi allagamenti e una frana

LA MARCA ALLAGATA: BOMBA D'ACQUA SULLA PEDEMONTANA

Giavera, Farra, Sernaglia i comuni più colpiti


TREVISO - Marca flagellata dal maltempo. La violenta precipitazione, con bombe d’acqua e grandinate, abbattutasi domenica pomeriggio ha provocato non pochi disagi in tutta la provincia, in particolar modo nella Pedemontana. Sono stati oltre 80 gli interventi compiuti di Vigiili del fuoco: le squadre sono state impegnate fino a notte inoltrata per prosciugamenti, smottamenti, tagli di alberi sradicati dal vento, pali delle linee telefoniche divelti.
A partire dalle 13 di ieri è stato un susseguirsi di chiamate alla centrale dei pompieri. La grandine ha colpito soprattutto sulle colline del Prosecco, causando danni anche ingenti ai vigneti, nel Solighese, a Follina, Colle Umberto, ma anche fino a Gaiarine, dove inoltre alcuni alberi sono caduti su tralicci telefonici. In comune di Fregona una frana ha interrotto via del Cal, strada che porta nella zona delle case ex case Italcementi. Due ore di pioggia torrenziale ha mandato sott’acqua gran parte della fascia montelliana, da Pederobba a Trevignano. Esondati il Brentella e il Muson. Il comune di Montebelluna valuta l’ipotesi di chiedere lo stato di calamità. A Nervesa Bomba d'acqua su Giavera: case sott'acqua e strade allagate
un tratto della Provinciale è stato completamente allagato. Ma non sono stati risparmiati neppure l’Asolona, Codognè, Preganziol, il capoluogo Treviso. Al Molinetto della Croda, a Refrontolo il nubifragio, ha ingrossato il torrente Lierza al limite di guardia, facendo rivivere la paura del 2014, quando il corso d’acqua tracimando investì il capannone della Festa dei Omi facendo quattro vittime.