Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sequestrati, nel complesso, 350 chili di marijuana e 270 di coca

TRAFFICO INTERNAZIONALE DI DROGA, SGOMINATA ORGANIZZAZIONE ITALO-ALBANESE

Quattro arresti anche nella Marca da parte della Squadra Mobile


TREVISO - Sgominata un’organizzazione italo albanese che gestiva un vasto traffico internazionale di droga tra Veneto, Lombardia, Calabria e l’estero. Al termine delle indagini, durate due anni, nella Marca la Squadra Mobile della Questura trevigiana ha eseguito quattro arresti per provvedimenti di custodia cautelare in carcere e compiuto dodici perquisizioni.
L’inchiesta, diretta dalla Procura distrettuale antimafia di Padova, ha consentito di mettere in luce le ramificazioni del sodalizio criminale, legato all’ ‘Ndrangheta, attivo tra le province di Treviso, Venezia, Milano, Como, Lecco, Reggio Calabria e diversi paesi stranieri, tra cui Albania, Romania, Inghilterra e Germania,
In manette è finito anche un pluripregiudicato, di Erba, in provincia di Como, affiliato locale della famiglia malavitosa calabrese Varca- Crivaro, già domiciliato in Albania: l’uomo è accusato dell’omicidio e dell’occultamento di cadavere di Besnik Metaj, avvenuto nel Comasco. Il corpo della vittima era stato ritrovato nudo e semisepolto in un bosco, con diversi fori di proiettile in testa, chiaro indizio di un vera e propria esecuzione: con ogni probabilità un regolamento di conti per il mancato pagamento di una partita di stupefacente. Inoltre è stato notificato anche un divieto di dimora.
Alle operazioni, coordinate dal Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, hanno collaborato anche i Carabinieri del Reparto operativo del Comando Provinciale di Como e la Squadra Mobile di Reggio Calabria. Nel corso dell’indagine, in precedenza, erano stati stati sequestrati circa 350 chili di marijuana e 270 di cocaina, nonché sostanze dopanti ed anfetamine e arrestati in flagranza altri otto individui.

Galleria fotograficaGalleria fotografica