Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un operatore afgano ha contratto il Covid

UN POSITIVO ALLA CASERMA SERENA, PROFUGHI IN PROTESTA

I migranti non vogliono sottoporsi ai tamponi


TREVISO/CASIER - Un caso di positività al coronavirus alla Caserma Serena fa scoppiare la protesta dei migranti. Questa mattina circa 300 profughi alloggiati nell'ex complesso militare tra Treviso e Casier, da anni convertito in centro per richiedenti asilo, hanno dato vita ad una manifestazione contro l'esecuzione dei test anti- Covid.
Tutto nasce dal fatto che nei giorni scorsi un operatore afgano della struttura, rientrato dalle ferie, ha iniziato ad avvertire febbre e sintomi influenzali: il tampone ha accertato la sua positività. Come previsto, è stato così deciso di sottoporre tutti gli ospiti al controllo. Il piano di prevenzione messo a punto dall'Ulss avrebbe dovuto scattare oggi, ma gli stranieri l'hanno bloccato, temendo di dover subire una nuova quarantena e veder così bloccate le loro attività.
Per riportare la calma sono intervenute le forze dell'ordine ed è stato anche chiuso al traffico il tratto di strada che passa davanti alla caserma. Sul posto anche il sindaco di Treviso, Mario Conte, e quello di Casier, Renzo Carraretto.

Galleria fotograficaGalleria fotografica