Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Botter: "Ci preoccupa di più la cassa integrazione"

IN ESTATE NELLE INDUSTRIE TREVIGIANE SI ANDRÀ IN FERIE

La Fiom non registra boom di rischieste di lavorare ad agosto


TREVISO - Nelle grandi realtà del tessuto produttivo industriale della Marca trevigiana la fase di ripartenza, finora, non pregiudica le ferie estive. È la fotografia scattata dalla Fiom Cgil di Treviso sul territorio. “Quello che ci preoccupa di più in questo momento è la cassa integrazione, e in particolare per alcuni comparti del metalmeccanico più in difficoltà. Ad oggi non registriamo un’impennata nelle richieste di lavorare anche nel mese di agosto senza permettere ai lavoratori di andare in ferie, cosa tra l’altro che non è affatto esigibile unilateralmente dalle imprese, anzi come Sindacato stiamo contrattando le settimane di pausa feriale per i lavoratori” afferma Enrico Botter, segretario generale Fiom Cgil di Treviso.
Per citare alcune grandi realtà trevigiane – specifica il segretario dei metalmeccanici della Cgil – la Berco di Castelfranco Veneto ha già programmato tre settimane di ferie estive, alla De’ Longhi, alla Electrolux e alla Sipa, dove non mancano ordini e commesse, hanno comunque confermato le due settimane di ferie. Ma anche Permasteelisa, Breton e Stiga hanno confermato lo stop feriale. Lo stesso vale per le fabbriche di medie dimensioni dove la tendenza è quella comunque di pianificare le ferie e lì dove abbiamo la rappresentanza dei lavoratori è aperto il dialogo. Altro discorso per l’automotive – aggiunge Botter –, già in forte difficoltà prima dell’emergenza Covid-19, che oggi prova a recuperare, ma in questo caso il problema delle ferie è veramente l’ultimo di una lunga serie. In questo comparto, ad esempio alla Sole di Oderzo, temiamo ci aspetti un’estate di cassa integrazione e speriamo in un rimbalzo positivo da settembre”.
“Al di là di tutte le analisi, anche dove i volumi produttivi non hanno subito cali ma solo il ritardo dettato dall’emergenza sanitaria – afferma Botter –, devono essere garantite le ferie ai lavoratori, un diritto stabilito dalla Costituzione e ripreso dalla legge e dallo stesso contratto nazionale. Dentro un perimetro di accordo tra Sindacato e imprese andremo a tutelare anche questo diritto, tenendo presente che nel metalmeccanico se vogliamo parlare di vera ripresa dovremo aspettare almeno questo autunno”.