Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sul palco di Villa dei Cedri Jim Jam e Nicola Guidolin Quartet.

SI ACCENDONO I RIFLETTORI SU VALDOBBIADENEJAZZ

Prende il via domani con un doppio concerto la 2a edizione del festival


VALDOBBIADENE - Si accendono i riflettori sulla seconda edizione di ValdobbiadeneJazz. Mercoledì 15 luglio la città tornerà a vibrare di musica… e che musica! Ad aprire la kermesse nello splendido parco di Villa dei Cedri, a partire dalle 20,30, sarà il concerto dei Jim Jam Quartet: una band giovane, nata con l’obiettivo di far riscoprire la bellezza e l’energia della musica gipsy-jazz dei focosi anni trenta parigini. È composta da quattro amici, Simone Galimberti e Francesco Capovilla (chitarra), Alberto Galimberti (contrabbasso), Giacomo Noal (percussioni), che hanno forgiato sul campo la loro passione per la musica. Alle 22 sarà la volta del Nicola Guidolin Quartet, con un ampio repertorio di classici standard jazz americani. Guidolin, pianista, studente al conservatorio “Steffani” di Castelfranco, è accompagnato da valenti musicisti della zona del Valdobbiadenese e dintorni; alla chitarra Marco Spinetta, eclettico compositore e paroliere formatosi tra Barcellona e Lisbona; alla batteria Filippo Parisotto, diplomato al “Polloni” di Padova, con indole radicata nel jazz. Completa il quadro il contrabbasso di Fausto Vedova, polistrumentista formatosi presso il Conservatorio di Castelfranco Veneto e certezza ritmica di molti importanti progetti, come Adovabadan Jazz Quartet, Xmachina e Trio Scaleno.
La scelta di aprire il cartellone del Festival con due band locali non è casuale, interpreta piuttosto un preciso desiderio dell’organizzazione: valorizzare le risorse e le eccellenze del territorio, anche in ambito musicale. L’ingresso ad entrambi i concerti è libero, ma con prenotazione obbligatoria (Ufficio IAT di Valdobbiadene tel. 0423 976975 info@valdobbiadene.com www.valdobbiadenejazz.com) per garantire gli standard di sicurezza imposti dalla norma anti-covid.

Galleria fotograficaGalleria fotografica