Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/324: RENATO PARATORE TRIONFA AL BRITISH MASTERS

Successo azzurro al primo dei tornei britannici dell'Eurotour


NEWCASTLE-UPON- TYNE (GB) - L’European Tour riprende il suo circuito con il Betfred British Masters, primo della serie dei sei tornei denominati “UK Swing”, programmati in Inghilterra e in Galles. I sei tornei, tutti a porte chiuse, terranno impegnati i migliori golfisti europei,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/323: IL FRANCESE STALTER VINCE L'EURAM BANK OPEN

Ancora in Austria il secondo torneo di Eurotour e Challenge


RAMSAU (AUSTRIA) - Ecco il secondo dei tornei organizzati in sintonia da European Tour e Challenge Tour, che hanno ripreso l’attività dopo quattro mesi di sospensione per l’emergenza coronavirus. L’Euram Bank segue dopo una settimana l’Austrian Open, oggetto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/322: EUROTOUR E CHALLENGE RIPARTONO DALL'AUSTRIA

╚ dello scozzese Marc Warren il primo successo dopo il lockdown


VIENNA - Ripartono simultaneamente dall’Austria, European Tour e Challenge Tour, con due tornei organizzati in sintonia: l’Austrian Open, la cui prima edizione si è svolta nel 1990, ha luogo sul tracciato del Diamond Country Club di Atzenbrugg, nei pressi di Vienna, e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Progetto tra Comune di Belluno, Cai e Soccorso alpino

IL NEVEGAL PUNTA SULL'ARRAMPICATA IN FALESIA

Obiettivo: valorizzare le palestre di roccia del comprensorio


BELLUNO - Valorizzare le falesie già conosciute e recuperare ambientalmente e sportivamente quelle meno note, con la collaborazione delle associazioni e dei Comuni del comprensorio del Nevegal: questo il tema che ha visto confrontarsi nei giorni scorsi l'amministrazione comunale di Belluno con alcune associazioni del Colle, il Soccorso Alpino e il Cai.
«L'intero comprensorio del Nevegal è ricco di falesie - spiega l'assessore allo Sport del Comune di Belluno, Marco Bogo – molte sono già note agli appassionati, come quella in località Faverghera poco dopo il ristorante La Casera, o a Soccher nel territorio di Ponte nelle Alpi. Altre però, come quelle di Ronce a Belluno, Laste e Ceresera a Limana, Polpet a Ponte nelle Alpi, sono ancora poco conosciute oppure hanno bisogno di interventi di sistemazione e pulizia prima di poter essere rese accessibili al popolo degli appassionati di arrampicata».
Per questo, ci si è confrontati con le associazioni per individuare quali possano essere le falesie di interesse su cui intervenire. Importante poi per il profilo della sicurezza il ruolo del Soccorso Alpino e del Cai.
«Si tratta di un'idea che vuole coinvolgere i tre comuni del comprensorio del Nevegal in un'operazione turistica, sportiva e ambientale - continua Bogo – Vogliamo ampliare l'offerta che il Colle può offrire ai suoi visitatori, è necessario che ci sia un piano di sviluppo preciso, a medio-lungo termine, con il coinvolgimento non solo delle associazioni, ma anche del consorzio turistico e degli operatori locali, in modo che l'intervento non sia solo un semplice ripristino, ma una valorizzazione completa che possa anche continuare negli anni».
Al termine di questo incontro, c'è stata poi l'occasione per fare il punto – assieme all'assessore alle manutenzioni Biagio Giannone - sulla giornata di pulizia dei sentieri che una decina di giorni fa aveva impegnato per tutta la giornata numerosi volontari. Visto i buoni risultati ottenuti, ci si è impegnati a riproporre già prossimamente una nuova iniziativa di questo tipo.