Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Odio sociale contro una famiglia che ha fatto molto per il territorio"

"NO ALLA CACCIA ALLE STREGHE CONTRO I BENETTON"

La solidarietà dei sindaci di Treviso, Villorba e Ponzano


TREVISO/VILLORBA/PONZANO - I sindaci di Ponzano Veneto, Antonello Baseggio, di Treviso, Mario Conte, e di Villorba, Marco Serena, hanno diffuso un comunicato congiunto per esprimere la loro solidarietà alla famiglia Benetton. "Nel caso Atlantia - Autostrade sono in gioco società ed amministratori, non le famiglie - scrivono i tre primi cittadini -. E’ all’interno dei cda che vanno individuate le responsabilità di gestione, le mancanze e le omissioni di chi avrebbe dovuto controllare. Una coerenza di azioni semplice che seguirebbe i principi della legalità caposaldo della nostra Costituzione a tutela di tutti coloro che hanno subito danni diretti ed indiretti. Invece ancora una volta si attacca una parte per il tutto".
“Desideriamo quindi denunciare - prosegue la nota dei tre sindaci - che l’aggressione politica e mediatica cui è sottoposta la famiglia Benetton è una banale e volgare caccia alle streghe che sta assumendo le caratteristiche di istigazione allall’odio sociale. I nostri territori si legano senza soluzione di continuità e senza vessilli di parte all’impegno dell’imprenditoria locale di cui la famiglia Benetton è un esempio. Un impegno che ha generato un indotto senza eguali non solo economico, ma culturale, sportivo e solidale".