Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Odio sociale contro una famiglia che ha fatto molto per il territorio"

"NO ALLA CACCIA ALLE STREGHE CONTRO I BENETTON"

La solidarietą dei sindaci di Treviso, Villorba e Ponzano


TREVISO/VILLORBA/PONZANO - I sindaci di Ponzano Veneto, Antonello Baseggio, di Treviso, Mario Conte, e di Villorba, Marco Serena, hanno diffuso un comunicato congiunto per esprimere la loro solidarietà alla famiglia Benetton. "Nel caso Atlantia - Autostrade sono in gioco società ed amministratori, non le famiglie - scrivono i tre primi cittadini -. E’ all’interno dei cda che vanno individuate le responsabilità di gestione, le mancanze e le omissioni di chi avrebbe dovuto controllare. Una coerenza di azioni semplice che seguirebbe i principi della legalità caposaldo della nostra Costituzione a tutela di tutti coloro che hanno subito danni diretti ed indiretti. Invece ancora una volta si attacca una parte per il tutto".
“Desideriamo quindi denunciare - prosegue la nota dei tre sindaci - che l’aggressione politica e mediatica cui è sottoposta la famiglia Benetton è una banale e volgare caccia alle streghe che sta assumendo le caratteristiche di istigazione allall’odio sociale. I nostri territori si legano senza soluzione di continuità e senza vessilli di parte all’impegno dell’imprenditoria locale di cui la famiglia Benetton è un esempio. Un impegno che ha generato un indotto senza eguali non solo economico, ma culturale, sportivo e solidale".