Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/346 - CAMPI/30: IL GOLF CLUB ACAYA

Nel cuore del Salento un percorso ricco di fascino e sorprese


VERNOLE (LE) - Siamo nel Salento, nel Leccese, una bella, generosa terra. Una lunghissima teoria di ulivi fa guida per arrivare all’elegante resort “Double Tree by Hilton Acaya”, inserito nel verde della macchia mediterranea, 100 ettari di pregiata vegetazione spontanea....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'annuncio stamattina nelle cattedrali delle due città

IL TREVIGIANO ADRIANO CEVOLOTTO NUOVO VESCOVO DI PIACENZA

E' vicario della diocesi di Treviso


TREVISO - Il trevigiano monsignor Adriano Cevolotto, finora vicario generale della Diocesi di Treviso, è il nuovo vescovo di Piacenza - Bobbio. Sostituirà il vescovo Gianni Ambrosio, alla guida pastorale della comunità emiliana dal 2007, che ha rinunciato per raggiunti limiti d'età. L'annuncio della nomina decisa dal papa Fracesco, è stata data questa mattina, in contemporanea, dalla Sala stampa vaticana e dal vescovo di Treviso Michele Tomasi e da quello di Piacenza Ambrosio, nelle rispettive cattedrali.

Nato a Roncade il 24 aprile 1958, dopo essere entrato nel 1969 nel Seminario Minore Vescovile, dove ha compiuto l’intero cammino formativo e di studi in vista del sacerdozio, è ordinato il 26 maggio 1984 e viene inviato come vicario parrocchiale a S. Maria della Pieve in Castelfranco. Nel 1986 viene nominato educatore nella Comunità giovanile del Seminario vescovile diocesano, finché nel 1989 il vescovo Paolo Magnani, da poco giunto a Treviso, lo chiama quale segretario. Conseguita la Licenza in Teologia presso la Facoltà di Teologia dell’Italia settentrionale, inizia nel 1999 la docenza allo Studio Teologico. Delegato vescovile per la formazione del clero del primo quinquennio, il 6 novembre 2000 diventa Rettore del Seminario vescovile fino al 2005 quando viene nominato parroco di S. Maria della Pieve in Castelfranco Veneto e successivamente della parrocchia di S. Liberale in Castelfranco. Nel 2012, con l’istituzione della nuova Collaborazione di Castelfranco assume anche l’incarico di Coordinatore e dal 2012 diviene anche parroco in solido di Villarazzo e Postumia. E’ stato membro del Consiglio del Vescovo, del Consiglio presbiterale e vicario foraneo. Dal 2014 è vicario generale della Diocesi di Treviso.

Le prime parole del nuovo vescovo di Piacenza sono affidate a un breve messaggio letto in Cattedrale: Se a papa Francesco va il ringraziamento per la fiducia riposta nella mia persona, non posso nascondere che in questi giorni è forte la consapevolezza della sproporzione tra ciò che sono e il compito che mi è affidato. Per questo motivo vi chiedo una speciale preghiera di intercessione, la chiedo in particolar modo alle persone anziane e ammalate la cui voce è ascoltata dal Padre che sta nei cieli. E affido a Maria, che oggi veneriamo con il titolo di Vergine del Carmelo, ai SS. patroni Antonino, Giustina e Colombano e al beato vescovo Scalabrini il cammino che il Signore sta aprendo davanti a noi, certi che il suo buon esito dipenderà dal rimanere al nostro posto: dietro a Lui. A presto!