Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Esposte 102 opere tra 800 e 900', più biblioteca e archivio

FONDAZIONE CASSAMARCA SVELA I SUOI TESORI D'ARTE

Da lunedì visitabile il nuovo museo a Ca' Spineda


TREVISO - Treviso ha un nuovo museo in più. Fondazione Cassamarca apre le porte di Ca’ Spineda, sua sede di rappresentanza per esporre i tesori delle sue collezioni d’arte.
102 tra dipinti, disegni e acqueforti, alcuni noti per essere stati prestati a prestigiose istituzioni, dal Louvre al d’Orsay, ma molti mai usciti dai caveau o dagli uffici privati. Da lunedì potranno ora essere ammirati da trevigiani e visitatori, in un itinerario nella migliore pittura veneta tra Ottocento e Novecento (visite su prenotazione, in orario d'ufficio).
Giorgio Fossaluzza, storico dell’arte, professore all’università di Verona, ha curato l’esposizione permanente,
Ecco allora Guglielmo Ciardi, e i figli Beppe ed Emma, Pietro Fragiacomo, Luigi Serena, Aldo Voltolin, Giulio Erler, Juti Ravenna, Giovanni Barbisan, Nando Coletti, fino a Mariano Fortuny e Lino Bianchi Bariviera.
Negli ottocento metri quadri di allestimenti sviluppati tra il mezzanino e il piano terra, a cura degli architetti Gianfranco Trabucco e Guido Jaccarino, trovano posto anche una biblioteca di circa diecimila volumi e 110 metri lineari di archivi storici.
Il progetto è stato fortemente voluto dal presidente di Fondazione Cassamarca, Luigi Garofalo. L’anteprima è avvenuta all’indomani della scomparsa dello storico presidente Dino De Poli. Bandiere a mezz’asta sulla facciata del palazzo, ma lui per primo non avrebbe voluto rimandare, dicono da Ca’ Spineda.
Quella esposta, peraltro, è solo una parte del patrimonio artistico e culturale della Fondazione: una serie di mostre temporanee sveleranno altre opere e i restanti volumi dell’imponente biblioteca troveranno sistemazione tra Ca’ Zenobio e Ca’ dei Carraresi.