Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'incidente alle 14.30 a Dosson

AUTO CAPOVOLTA NEL FOSSATO, CONDUCENTE RISCHIA DI ANNEGARE

Incastrato con solo la testa fuori dall'acqua, salvato dai pompieri


CASIER - Si è ribaltato con la sua auto in una canaletta rischiando di annegare. A salvarlo per sua fortuna, sono arrivati i vigili del fuoco. Intorno alle 14.30, un automobilista, mentre percorreva via Zermanesa, a Dosson di Casier, ha perso il controllo della sua vettura: la macchina è sbandata ed è finita nel grosso fossato che costeggia la strada, capovolgendosi su se stesso. Il guidatore è riuscito ad uscire dall'abitacolo solo con metà del corpo, rimanendo però incastrato con le gambe: per pochi centimetri è riuscito a tenere la testa fuori dell'acqua e a respirare. La sua posizione però stava diventando critica, perchè il livello dell'acqua, proprio per la massa dell'auto, si stava alzando.
A liberare l'uomo, sono intervenuti i vigili del fuoco, che hanno anche recuperato il veicolo. Il conducente, affidato alle cure del Suem, è stato portato in ambulanza all'ospedale di Treviso per accertamenti, ma le sue condizioni non risultano gravi.

Galleria fotograficaGalleria fotografica