Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Zaia dichiara lo stato di crisi, Bottacin a Bassano

MALTEMPO IN VENETO, DANNI ALLE COLTIVAZIONI E CITTÀ ALLAGATE

Allagamenti, frane e vigneti distrutti nel vicentino e trevigiano


Il maltempo in questi giorni ha colpito e sta colpendo duramente alcune aree del Veneto, in particolare il Bassanese e l'area pedemontana trevigiana.
A Monfumo è tracimato il Muson. Allagamenti, frane, e alberi caduti nel Bassanese, a Pove del Grappa e Solagna.
L'assessore regionale alla Protezione Civile, Gianpaolo Bottacin, si è recato a Bassano del Grappa dove presso la sede del Centro Operativo Misto ha fatto il punto della situazione. Un'ottantina gli interventi di soccorso in particolare nei Comuni di Solagna, Bassano e Pove del Grappa, soprattutto per cantine e taverne allagate, fango e detriti portati dalle piogge, alberi caduti.
Il governatore Zaia ha dichiarato lo stato di crisi, fino al termine della fase meteorologica avversa, per i danni riportati nei territori delle province di Belluno, Rovigo, Treviso, Verona e Vicenza.
E' il terzo stato di crisi firmato dal presidente del Veneto in due settimane: la prima per le avversità atmosferiche del 21 e 23 luglio nelle province di Belluno e Vicenza; la seconda per le avversità atmosferiche del 29 luglio nel comune di Auronzo di Cadore, e per quelle del 30 nel comune di Canale d'Agordo.
In città, a Bassano, le strade erano sommerse dall'acqua. Fango e detriti in strada a Solagna, paese rimasto isolato. Alcuni automobilisti sono rimasti prigionieri delle auto nei sottopassaggi allagati. Disagi e allagamenti di strade si sono verificati anche a Campese, Pove del Grappa e Romano d'Ezzelino, Thiene, Sarcedo, Zugliano. Un fulmine si è abbattuto sui cavi della rete elettrica a Breganze, lasciando alcune abitazioni senza corrente.
Diversi gli allagamenti e smottamenti di terreno anche nel trevigiano. Sott’acqua Cornuda, Crocetta del Montello e Maser. Forti grandinate a Vittorio Veneto e dintorni. I danni maggiori si sono registrati nella zona di Meschio e poi nella vicina Anzano, frazione di Cappella Maggiore. La grandine ha lasciato il segno soprattutto sulle colture. Danni importanti ai vigneti di prosecco. Ad Anzano la grandine ha danneggiato i grappoli d’uva prossimi alla maturazione e altre colture presenti.

Galleria fotograficaGalleria fotografica