Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il concerto "Ai limiti della notte"

CENTORIZZONTI 2020: DOMENICA IL VIOLONCELLO DI CLAUDIO PASCERI

Asolo, musica classica alla Chiesa di San Gottardo


ASOLO - Centorizzonti 2020 estate, il programma estivo promosso dai Comuni della rete culturale Centorizzonti in accordo di programma con la Regione Veneto, ideato e curato da Echidna Associazione Culturale, prosegue con il terzo e ultimo appuntamento ad Asolo, Treviso, e dopo aver spaziato dal teatro di strada alla danza contemporanea si approda alla musica con l’appuntamento “Ai limiti della notte”, domenica 16 agosto alle 19.00 alla Chiesa di San Gottardo, chiesa francescana lungo il Foresto Vecchio conserva ancora le tracce della sua struttura trecentesca. Protagonista sarà Claudio Pasceri, giovane violoncellista torinese tra i più apprezzati della sua generazione e direttore artistico dell’EstOvest Festival, rassegna di musica contemporanea che si svolge a Torino, e condirettore dell’AsiagoFestival, collaboratore di orchestre come la Muenchner Kammerorchester della Bayerische Rundfunk, l’Opernhaus Zuerich e l’orchestra del Teatro Alla Scala di Milano.
 
Tra natura e borghi storici, comunità ospitali, buona cucina e buon bere, prosegue l’itinerario culturale e paesaggistico di Centorizzonti 2020 estate, che permetterà di trascorrere il tempo libero in angoli di mondo vicini a casa ma da riscoprire con uno sguardo nuovo e curioso. Palcoscenico di questa riscoperta nel corso di agosto e settembre saranno le piazze, i parchi, le arene e le ville dei comuni trevigiani di Asolo, Borso del Grappa, Castelfranco Veneto, Fonte, Maser, Pieve del Grappa (capofila della rete Centorizzonti), Possagno e Riese Pio X.
 
Si tornerà ad Asolo anche per la terza data, domenica 16 agosto alle 19.00: la Chiesa di San Gottardo sarà palcoscenico del concerto “Ai limiti della notte” di Claudio Pasceri.
Il titolo dell’appuntamento è mutuato da uno dei brani che il musicista eseguirà, “Ai limiti della notte per violoncello solo” di Salvatore Sciarrino, composto nel 1979 dal noto compositore siciliano.
Accanto ad alcuni brani tratti dalle sei Suites per violoncello solo di Johann Sebastian Bach, capolavoro assoluto per lo strumento e per la musica occidentale, saranno proposti anche contributi di Paul Hindemith e Ulrich Schultheiss e da Salvatore Sciarrino a Lamberto Curtoni e Alessio Romeo.
 
“È come se le Suites - spiega Pasceri - fossero l’albero i cui frutti continuano a maturare nei nostri giorni. Nessun compositore immagina di scrivere per il violoncello solo senza considerare il monumento bachiano, senza analizzarne le possibilità tecniche, espressive, sonore. I mondi interiori che Bach esprimeva tre secoli fa rimangono insuperati e insuperabili, possono però essere ulteriormente declinati , rivisitati e percorsi. All’ombra dell’imponente componimento costituito dalle Suites, si collocano con spontanea e naturale deferenza i percorsi musicali di molti compositori del Novecento e del Ventunesimo secolo. Nel concerto proposto da Centorizzonti vi saranno opere in prima esecuzione e tutti i creatori provengono da due delle
 
 
maggiori scuole musicali occidentali, quella tedesca e quella italiana. Da Bach a Hindemith e Schultheiss, da Sciarrino a Curtoni e Romeo. Dalla solida ed inequivocabile drammaticità bachiana ai limiti della poetica di Sciarrino e della natura del suo suono. Un percorso che potrebbe essere diverso ma che mai potrebbe essere svincolato dalla presenza di chi, trecento anni or sono, ha tracciato la via del violoncello a solo”.
 
Il brano di Alessio Romeo, in particolare, rappresenta il progetto “Isole d’istanti”, sviluppatosi durante il lockdown con il coinvolgimento di sette compositori che hanno raccontato attraverso la musica il vissuto della “clausura” (intesa come isolamento ma anche come intimità), coordinati da Pasceri. I sette brani sono stati diffusi solo online e quello di Romeo sarà dunque eseguito per la prima volta dal vivo. Vi sarà infine una prima assoluta, l’esecuzione di “Blue-S per violoncello solo” del compositore tedesco contemporaneo Ulrich Schultheiss, le cui composizioni vengono eseguite nella maggior parte dei paesi europei, nell'ex Unione Sovietica, negli Stati Uniti e in Canada, in Centro e Sud America e in Estremo Oriente.
 
Lasciato l’Asolano, Centorizzonti sabato 22 agosto farà tappa a Pieve del Grappa, che sarà scenario di “16 gradi: dalla natura prealpina alla pianura”, un pomeriggio che comprenderà alle 17.15 le visite guidate condotte da Veneto Agricoltura e a seguire il progetto site specific “Il filo”, breve viaggio di storie che si muove intorno ai temi dell’arte, della cura e della bellezza con l’attrice friulana Aida Talliente al Giardino Vegetazionale Astego, per concludersi alle 19.00 con un pic - nic e alle 20.30 con la multivisione di fotografie naturalistiche dei migliori fotografi del territorio.
 
Per tutti gli appuntamenti è obbligatoria la prenotazione: tel. 3711926476 - 3409446568, info@echidnacultura.it
Biglietti: intero euro 5,00, ridotto euro 3,00 (residenti nei Comuni della rete culturale Centorizzonti)
Prevendita su www.eventbrite.com
Biglietteria in loco un'ora prima dello spettacolo