Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/346 - CAMPI/30: IL GOLF CLUB ACAYA

Nel cuore del Salento un percorso ricco di fascino e sorprese


VERNOLE (LE) - Siamo nel Salento, nel Leccese, una bella, generosa terra. Una lunghissima teoria di ulivi fa guida per arrivare all’elegante resort “Double Tree by Hilton Acaya”, inserito nel verde della macchia mediterranea, 100 ettari di pregiata vegetazione spontanea....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Comune e Polizia locale di S. Biagio di Callalta intensificano i controlli

PUGNO DI FERRO CONTRO GLI INCIVILI NELLA GOLENA DEL PIAVE

A Ferragosto stretta contro chi non rispetta divieti e abbandona rifiuti


SAN BIAGIO DI CALLALTA - L’area della golena del Piave osservata speciale. In vista dell’ormai prossimo Ferragosto, la Polizia locale di San Biagio di Callalta avverte: intensificheremo controlli e multe contro chi non osserva i divieti di transito e abbandona i rifiuti. “Purtroppo – spiega il comandante Barbara Ciambotti – nonostante il presidio assicurato dai nostri agenti, insieme alle altre forze dell’ordine, registriamo troppe violazioni. Ogni fine settimana la fototrappole installate fin dal mese di giugno immortalano gente che entra, rompendo lucchetti e sbarre, anche solo per abbandonare sacchi di rifiuti, giovani che organizzano ritrovi musicali all’aperto, persone che si danno strani appuntamenti notturni. Solo in questi giorni abbiamo emesso un centinaio di sanzioni, con un importo tra i 200 e i 500 euro, e altre 300 sono in partenza. Se andiamo avanti di questo passo impediremo in via assoluta l’accesso”.
Nelle scorse settimane, il Comune, su indicazione della Polizia locale, è intervenuto più volte, installando sbarre, lucchetti, sistemando cartelli di divieto un po’ dappertutto, collocando in alcuni punti dei blocchi di cemento. Ma il via vai di persone non è diminuito e il lavoro per le fototrappole è aumentato. “Noi non ci divertiamo a passare ore in ufficio a visionare le immagini che – assicura Ciambotti – alle volte lasciano stupiti anche noi. Come il caso di un signore, sanzionato, che parcheggia l’auto lungo la strada regionale, scende in golena, abbandona un sacco di rifiuti, risale e riparte in auto. E non sono solo i giovani a violare i divieti. E’ una situazione inaccettabile contro la quale, anche in prossimità di Ferragosto, useremo il pugno di ferro”.
Nelle scorse settimane, il sindaco Alberto Cappelletto, d’intesa anche con la collega di Ponte di Piave, ha segnalato la grave situazione al Prefetto. “Le forze dell’ordine, ad iniziare dalla nostra Polizia locale, stanno facendo il loro lavoro per garantire il rispetto dell’ordine pubblico e del diritto al riposo dei residenti. E’ una battaglia di civiltà che deve vederci tutti uniti: la golena del Piave è un’area pubblica di pregio dove il rispetto e il buon senso devo avere la meglio. Saremo sempre più inflessibili”, assicura il primo cittadino.