Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Maltempo, disagi in diverse zone della città

BOMBA D'ACQUA NEL BELLUNESE: ALLAGAMENTI E FANGO NELLE ABITAZIONI

Sopralluoghi da parte di tecnici del comune, fondi per gli interventi


BELLUNO - La bomba d’acqua che si è abbattuta ieri sera sul capoluogo ha provocato alcuni disagi in varie zone della città.
 
In Via San Francesco si sono registrati alcuni allagamenti e si è verificato uno smottamento di fango e detriti dal versante.
Un problema, quello di questa zona, che torna ad ogni violento temporale e sul quale Comune e Provincia stanno lavorando: l’assessore comunale ai lavori pubblici sottolinea infatti come, con l’ultima variazione al bilancio provinciale, Palazzo Piloni abbia destinato 130 mila euro alla progettazione degli interventi in Via San Francesco e a Borgo Pra, progettazione che è passata dalla Provincia al Comune.
 
Disagi anche in Via Garibaldi, dove i canali di scolo delle acque piovane non sono riusciti a smaltire la grande quantità di pioggia caduta. L’assessore sottolinea come solo lo scorso anno si fosse già intervenuto per liberare i canali di scolo, ma evidentemente la rete attuale non è sufficiente per affrontare le bombe d’acqua sempre più frequenti. Per questo, l’assessore sottolinea la necessità di progettare una nuova rete in grado di raccogliere maggiori quantità d’acqua e annuncia che già dalle prossime settimane si metterà al lavoro per questo intervento.
 
A Visome, infine, allagamenti e detriti alla Fattoria del Piave di Rivamaor. Anche in questo caso, il problema è relativo allo smaltimento delle acque piovane; l’assessore sottolinea come la strada sia classificata come vicinale e che quindi bisognerà lavorare con tutti i privati per trovare una soluzione a questo problema.

Sopralluoghi da parte dei tecnici comunali sono stati effettuati anche in Via Agordo per allagamenti scantinati, lungo la strada di San Liberale per caduta piante, e alla Veneggia (lungo la strada della Paletta, che da fronte Arpav porta al Piave) e a Sopracroda per danni vari da temporale.
Numerose sono poi state le segnalazioni allo Sportello dei Cittadini per disagi in diverse zone della città.

Galleria fotograficaGalleria fotografica