Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Covid 19, centinaia in isolamento fiduciario

A TREVISO SALGONO I CONTAGI: 184 ALL'AIA

730 trevigiani positivi al Coronavirus, insegnanti in coda per il test


TREVISO - Sale il numero dei contagiati all’azienda Aia di Vazzola, dove c’è anche l'ipotesi di una chiusura temporanea dello stabilimento. Ad oggi sono risultate contagiate 184 persone, compresi 38 familiari dei lavoratori, su 580 che si sono sottoposte al test. A preoccupare di più, i dipendenti della cooperativa: uno su tre è positivo.
Al momento i dipendenti positivi e i loro familiari si trovano isolati al proprio domicilio. E poi tutto dipenderà dai risultati dei test eseguiti su un centinaio di lavoratori di rientro dalle ferie.
Gli esperti inseriti nel comitato Covid hanno evidenziato che la chiusura dell'Aia non sarebbe la soluzione ideale. L'ipotesi è che il Covid 19 sia arrivato dall'esterno. Per i sindacati, però, sarebbe necessario arrivare alla chiusura temporanea. Tra le richieste dei sindacati vi è la possibilità di organizzare un terzo turno, aumentare le distanze tra lavoratori e attivare i termo-scanner.
Ad oggi si contano 730 trevigiani positivi, oltre un terzo delle 2.081 persone attualmente positive in tutto il Veneto. E in coda per il test su base volontaria ci sono i dipendenti della scuola, insegnanti e personale Ata: 648 fino ad ora i test sierologici effettuati.