Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/346 - CAMPI/30: IL GOLF CLUB ACAYA

Nel cuore del Salento un percorso ricco di fascino e sorprese


VERNOLE (LE) - Siamo nel Salento, nel Leccese, una bella, generosa terra. Una lunghissima teoria di ulivi fa guida per arrivare all’elegante resort “Double Tree by Hilton Acaya”, inserito nel verde della macchia mediterranea, 100 ettari di pregiata vegetazione spontanea....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A Parma i Leoni biancoverdi chiudono la stagione con un successo

RIVINCITA BENETTON RUGBY: ZEBRE BATTUTE 16-9

Mattatore del match Monty Ioane con due mete


PARMA - Per il 15esimo round e l’ultima gara della lunghissima stagione 2019/2020 di GuinnessPRO14, il Benetton Rugby fa visita alle Zebre nella “gara 2” dei derby agostani contro la franchigia federale. Al Lanfranchi di Parma – a porte chiuse – i Leoni vogliono chiudere bene la competizione celtica, mantenere il quinto posto nella Conference B dall’assalto di Cardiff e riscattare la sconfitta dello scorso venerdì patita proprio con i Ducali. Nel primo tempo la truppa biancoverde è come un diesel. All’alba del parziale le Zebre sono pericolose, poi però Allan e compagni alzano i giri del motore e con un pack in gran spolvero conquistano punizioni e metri, impensierendo a dismisura la difesa dei Ducali con Ioane mattatore. Nella seconda frazione gli uomini di Crowley resistono, soffrono il giusto e non danno alcuna possibilità alle Zebre di rimontare. Il calcio di Keatley permette infatti al Benetton Rugby di conservare il break di vantaggio e i Leoni vincono 16-9 il derby di fine stagione. Inizia il match e le Zebre al 4′ guadagnano una punizione da posizione vantaggiosa per un tenuto su Ioane. La franchigia di casa va per i pali e l’ex Rizzi ingrassa il punteggio dei Ducali che vanno sul 3-0. Il Benetton Rugby vuole subito controbattere e alza i giri del motore. La prima mischia della gara vede i Leoni concentrati, dopo di ché al 13′ in una ruck Bigi non rotola via e i biancoverdi hanno un piazzato che Allan converte per il 3-3. Cinque minuti più tardi Lucchesi commette lo stesso fallo e Rizzi riporta le Zebre sopra di tre lunghezze dalla piazzola. Il Benetton Rugby però non demorde, la mischia è potente e prende un’ottima punizione. Si va in touche nei 5 metri avversari, Negri avanza a spron battuto e i Leoni hanno una superiorità numerica, Padovani serve l’ala sinistra Ioane che punta la bandierina e schiaccia la prima meta biancoverde al 21′. Allan è sfortunato dalla piazzola e centra il palo. I biancoverdi sono sul pezzo e acquisiscono vigore. Altra mischia debordante del Benetton Rugby che guadagna metri, poi Padovani e Tavuyara scappano alla difesa delle Zebre con due ottimi offload, i Leoni sono sempre più vicini alla linea delle mete delle Zebre. Brex è tambureggiante ed è vicinissimo a schiacciare l’ovale, ci penserà ancora Ioane, su rimorchio di Petrozzi, a siglare la seconda marcatura di giornata al 28′. Allan non centra i pali e all’intervallo i biancoverdi sono avanti 6-13.
 Nella ripresa gli uomini di Crowley cominciano provando ad allungare il vantaggio. La gara si fa nervosa perché entrambe le squadre vogliono la vittoria. Nei trevigiani entrano Braley e Keatley. Le Zebre hanno un piazzato al 47′ che Rizzi fallisce. Da lì è Barbini a salire in cattedra prima con un gran offload e poi propiziando un turnover che consente ai Leoni di avere una punizione. Keatley va in touche dentro i 22 metri dei Ducali. Si innesca una lunga multifase che porta il Benetton Rugby nei 5 dei padroni di casa. Così Bisegni al 56′ è costretto al cartellino giallo per continue penalità commesse dalle Zebre. Il match prosegue a intermittenza e al 66′ i parmensi effettuano un’altra penalità nel breakdown. Il neoentrato Keatley da lunga distanza non fallisce la punizione che vale il 16-6 per il Benetton Rugby. 
La franchigia federale reagisce, Tavuyara fa in avanti volontario e Rizzi al 71′ calcia la punizione del 16-9. Crowley esaurisce tutti i cambi inserendo Alongi e Nemer in prima linea, mentre in precedenza erano subentrati in ordine Baravalle, Zanon e Zuliani. Gli ultimi minuti il Benetton mantiene prepotentemente il vantaggio e supera le Zebre 16-9, chiudendo la stagione 2019/2020 di GuinnessPRO14 con il sorriso.       

ZEBRE-BENETTON 9-16

ZEBRE 15 Jacopo Trulla, 14 Giulio Bisegni, 13 Federico Mori, 12 Carlo Canna, 11 Mattia Bellini, 10 Antonio Rizzi, 9 Marcello Violi (65′ Guglielmo Palazzani), 8 Renato Giammarioli (59′ Jimmy Tuivaiti), 7 Johan Meyer, 6 Maxime Mbandà (57′ Iacopo Bianchi), 5 Leonard Krumov, 4 Cristian Stoian, 3 Matteo Nocera (4o’ Giosuè Zilocchi), 2 Luca Bigi (Massimo Ceciliani), 1 Danilo Fischetti (45′ Daniele Rimpelli).
A disposizione: 19 Lorenzo Masselli, 22 Tommaso Boni.
Head Coach: Michael Bradley.
BENETTON 15 Edoardo Padovani, 14 Ratuva Tavuyara, 13 Ignacio Brex, 12 Tommaso Benvenuti (59′ Marco Zanon), 11 Monty Ioane, 10 Tommaso Allan (C) (40′ Ian Keatley), 9 Luca Petrozzi (40′ Callum Braley), 8 Marco Barbini, 7 Marco Lazzaroni, 6 Sebastian Negri (63′ Giovanni Pettinelli), 5 Riccardo Favretto (67′ Manuel Zuliani), 4 Niccolò Cannone, 3 Simone Ferrari (71′ Filippo Alongi), 2 Gianmarco Lucchesi (54′ Tomas Baravalle), 1 Cherif Traore (71′ Ivan Nemer).
Head Coach: Kieran Crowley. 
MARCATORI 4′ p. Rizzi, 14′ p. Allan, 18′ p. Rizzi, 21′ meta Ioane, 28′ meta Ioane; 66′ p. Keatley, 71′ p. Rizzi.