Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualitā
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, Č 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Chiedevano l'elemosina ai passanti, ma avevano smartphone ultimo modello

QUESTUANTI TROPPO INSISTENTI, FERMATI E SANZIONATI DUE GIOVANI

Intervento della Polizia locale di Treviso in centro storico


TREVISO - Chiedevano con insistenza denaro importunando i passanti e inseguendoli lungo la strada. Due persone sono state bloccate e sanzionate dalla Polizia Locale, intervenuta d’iniziativa dopo averne constatato il comportamento.
I fatti si sono svolti ieri in centro storico, tra via Paris Bordon e via Manin e l’intervento degli agenti è stato molto apprezzato dai presenti.
«Da un paio di giorni ci venivano segnalati un ragazzo e una ragazza che stazionano di fronte a vari negozi del centro, mente chiedevano con insistenza denaro ai passanti come offerta per vivere», spiega il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo. «Il comportamento dei due soggetti risultava particolarmente petulante e insistente. In breve tempo, sono stati individuati dagli agenti che pattugliano il centro con le mountain bike. Si tratta di un ragazzo di 19 anni ed una ragazza di 25 anni, provenienti dalla Romania, di fatto senza fissa dimora ma in possesso di cellulari di ultima generazione e poco credibili nella loro necessità di raccogliere offerte per vivere».
I due giovani sono stati compiutamente identificati, sanzionati e fatti allontanare dalla città.
«Purtroppo si verificano episodi di persone che chiedono offerte con velate minacce ai passanti - osserva Gallo - Per questo abbiamo intensificato i controlli, anche in borghese, per tutelare i frequentatori del centro storico e allontanare questi soggetti che spesso fanno parte di organizzazioni criminali che sfruttano giovani e giovanissimi, anche minorenni, per raccogliere denaro ed investirlo in attività illecite».