Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nella seconda di Supercoppa la De' Longhi cede anche all'Allianz

DELUSIONE TVB: TRIESTE PASSA AL PALAVERDE 81-77

Inutili le belle prove di Akele e Mekowulu


TREVISO - Niente da fare nemmeno al Palaverde: la De' Longhi fallisce l'appuntamento con la prima vittoria in Supercoppa con una prestazione al di sotto delle aspettative suscitate dalla gara di Mestre. Non è bastato un finale volonteroso per evitare che Trieste se ne tornasse a casa con i due punti. Akele e Mekowulu da una parte, Doyle e Grazulis dall’altra, sono i protagonisti all’inizio del match, che rimane in sostanziale equilibrio, grazie soprattutto alle difese, per i primi cinque minuti di partita (6-7). Poi è l’Allianz a prendere in mano il pallino del gioco, grazie a Udanoh e ancora a Grazulis, arrivando anche al +4, nonostante la tripla di Chillo. Treviso sembra in difficoltà, ma ci pensa Carroll con sei punti in in fila a risvegliare i suoi e la De’ Longhi torna avanti. Trieste prova a reagire con Henry e Upson, ma quando si scatena anche Logan per i giuliani sono tempi duri e i padroni di casa chiudono il primo periodo sul 22-17. Nel secondo periodo ci pensano subito Laquintana e Alviti a riportare gli ospiti sul 22 pari e la gara torna in equilibrio. L’Allianz ora è carica è continua a martellare, tanto che Upson allunga ancora il parziale fino all’11-0 e Trieste vola a +6. Il solito Chillo non basta, così Udanoh e Laquintana fanno anche +8. Akele e Cheese, però, con orgoglio, rimettono la De’ Longhi a -2 e per Trieste è tutto da rifare. Ci pensano allora Udanoh e Henry a riportare a +9 gli ospiti. I quattro punti finali di Akele, però, fissano il punteggio sul 36-41, che chiude il primo tempo e tiene vive le speranze di rimonta trevigiane.
Al rientro in campo Grazulis mette subito il +7 per Trieste, ma Akele ristabilisce subito il punteggio precedente. Dopo un duello a distanza Doyle-Mekowulu, che porta prima Trieste a +8 e poi Treviso a -5, sono ancora i giuliani che con un parziale di 7-0 a tornare in pieno controllo (+12). Merito di Upson e Grazulis, ma anche della regia di Laquintana, mentre la De’ Longhi ora sembra in bambola. Tocca allora a Russell e Akele prendere per mano la i padroni di casa, che riescono a rosicchiare qualche punto. Treviso, però, non va oltre il -7, perché l’Allianz si affida ancora a Grazulis, coadiuvato da Da Ros per restare in vantaggio e chiudere il terzo periodo addirittura avanti di dieci lunghezze. Mekowulu e Grazulis aprono le danze nell’ultimo quarto e il punteggio resta invariato, ma la pressione di Treviso si fa sentire. Carroll e Imbrò, infatti, riavvicinano pericolosamente la De’ Longhi fino al -5. La pronta risposta dei giuliani, tuttavia, non si fa attendere, così Da Ros e Fernandez riportano Trieste di nuovo a +10. I padroni di casa non mollano, tanto che Russel e Carroll fanno nuovamente -5, ma Henry si conferma ancora una volta l’anima di Trieste. L’americano, infatti, segna cinque punti in fila e rimette tutto come prima quando pochissimo al termine: la vittoria giuliana ora non sembra poter essere più in discussione.

DE‘ LONGHI TREVISO-ALLIANZ TRIESTE 77-81
DE' LONGHI Russell 12 (1/5 da due; 6 r), Logan 8 (1/4, 2/4; 2 r), Cheese 4 (1/3, 0/2, 1 r), Vildera 2 (0/1; 3 r), Imbrò 3 (1/2 da due; 2 r), Chillo 5 (0/3, 1/1), Mekowulu 16 (4/9, 1/2; 8 r), Carroll 10 (3/5, 1/6; 5 r), Akele 17 (5/7, 1/4; 6 r). Ne: Buzzavo, Bartoli e Piccin. All. Menetti.
ALLIANZ Upson 8 (3/4, 0/1; 1 r), Fernandez 3 (0/3, 1/2; 1 r), Laquintana 9 (3/4, 1/2; 2 r.), Udanoh 9 (2/9; 8 r), Henry 14 (4/5, 1/5; 9 r), Da Ros 4 (2/2, 0/1; 4 r), Grazulis 17 (4/5, 3/4; 3 r), Doyle 12 (3/7, 2/4; 2 r), Alviti 5 (1/2, 1/3; 10 r). Ne: Coronica, Arnaldo, Cavaliero. All. Dalmasson.
ARBITRI: Baldini, Belfiore, Capotorto.
NOTE - T.l. De' Longhi 27/32, Allianz 10/14. Percentuali: De' Longhi 22/60 (16/40 da due, 6/20 da tre). Allianz: 31/63 (22/41 da due, 9/22 da tre). Assist: De’ Longhi 11 (Russell 6), Allianz 20 (Fernandez 7). 5 falli: Fernandez. Spettatori 200. Parziali: 22-17, 36-41, 54-64.