Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tamponi agli operatori sanitari: uno è positivo

COVID 19: POSITIVA UNA DONNA INCINTA A CONEGLIANO

La paziente è in isolamente "e non desta preoccupazione"


TREVISO - La direzione medica dell’ospedale di Conegliano comunica che sabato 04 settembre è stata rilevata, tramite tampone, la positività di una giovane donna giunta alla 14ma settimana gestazionale. La paziente è stata inviata dal consultorio all'ambulatorio delle urgenze ostetriche per il persistere e l'aggravarsi di nausea e vomito gravidico, sintomatologia per cui era già seguita a livello ambulatoriale: la paziente, quando è giunta in ospedale, non presentava sintomatologia sospetta per covid (febbre, disturbi respiratori etc). Deciso il ricovero è stato eseguito, come di prassi il tampone. Durante  la degenza la paziente è stata trattata con beneficio con antiemetici. Non appena pervenuto l’esito del tampone direzione medica e dipartimento di prevenzione hanno disposto l’avvio immediato di screening sui contatti della donna e su tutto il personale dell’Unità Operativa di Ostetricia-Ginecologia, partendo dagli operatori venuti a contatto con la paziente. Per quanto riguarda gli operatori i primi 19 test rapidi hanno evidenziato 18 negativi e 1 positivo (in attesa di conferma con tampone tradizionale). Sono in corso i test e le refertazioni sul restante personale. Gli accertamenti sugli altri contatti della paziente hanno dato, ad ora, esito negativo. “La paziente è isolata in una stanza singola- spiega la direzione medica - e la situazione del Reparto non deve destare alcuna preoccupazione, stante l’immediata presa in carico e lavvio dell’attività di testing per tutti”.