Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Interventi del Soccorso Alpino

RECUPERATI DUE ESCURSIONISTI SUL MONTE ANTELAO A QUOTA 2.900 METRI

Due persone con probabili traumi soccorse in Val Comelico


BELLUNO - Interventi di soccorso in montagna anche questo weekend. Recuperati due escursionisti sul Monte Antelao e in Comelico.
I due escursionisti in difficoltà sull'Antelao erano saliti sulla cima, ma al momento di rientrare lungo la normale, uno dei due era caduto sbattendo il volto a terra e riportando un probabile trauma facciale. Al contempo era salita la nebbia iniziando a piovere e i due avevano perso l'orientamento prendendo nuovamente a salire. A causa delle nubi basse che limitavano l'avvicinamento, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha fatto scendere cinque tecnici del Soccorso alpino di San Vito di Cadore in hovering a 2.000 metri di quota all'altezza di Forcella Piccola. I soccorritori hanno individuato i due a 2.900 metri di altitudine, poco sotto la sede dell'ex Bivacco Cosi. Impauriti, temendo di peggiorare la situazione, i due amici si erano riparati sotto una roccia spiovente non distante dal sentiero in attesa dei soccorsi. Prestate le prime cure al 60enne che aveva sbattuto la testa, un uomo originario di Musile di Piave (VE), i due escursionisti sono stati portati in salvo.
 
Una squadra del Soccorso alpino della Val Comelico ha raggiunto in jeep un'escursionista di 52 anni, che aveva riportato un probabile trauma al piede, mentre si trovava in mezzo al bosco lungo la strada che dalla Val Visdende porta alle Sorgenti del Piave, nel comune di Santo Stefano di Cadore. La donna è poi stata accompagnata fino alla macchina.

L'elicottero dell'Aiut Alpin Dolomites di Bolzano è intervenuto lungo la normale sempre a Santo Stefano di Cadore, per un escursionista che si era fatto male al piede scendendo assieme a una comitiva. Recuperato con un verricello, il 57enne di Val di Zoldo (BL), è stato trasportato al Codivilla.

Galleria fotograficaGalleria fotografica