Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Avrebbe sostituito i candidati con dei sosia in cambio di 2500 euro

AUTOSCUOLA TREVIGIANA INDAGATA PER PRESUNTI ESAMI TRUCCATI

Indagate 31 persone anche in Trentino e nel Lazio


TREVISO - Un'autoscuola della provincia di Treviso è al centro delle indagini, avviate già nel 2017, per una trentina di presunti esami di patente truccati: l'agenzia era da tempo nel mirino della Polizia Giudiziaria della Polstrada e della Procura veneta. 31 persone sono indagate, i fatti riguardano anche il Trentino e il Lazio. Il sistema fraudolento era simile ad altri casi analoghi: sostituire il candidato con un sosia: in caso di superamento della prova teorica e poi pratica gli istruttori si facevano consegnare 2500 euro. I clienti erano soprattutto stranieri. L'autoscuola avrebbe anche rimosso le foto dai certificati medici e dai documenti dei candidati per metterci quelle dei sosia.


TREVISO - Un'autoscuola trevigiana al centro delle indagini, avviate già nel 2017, per una trentina di presunti esami di patente truccati: l'agenzia era da tempo nel mirino della Polizia Giudiziaria della Polstrada e della Procura veneta. 31 persone sono indagate, i fatti riguardano anche il Trentino e il Lazio. Il sistema fraudolento era simile ad altri casi analoghi: sostituire il candidato con un sosia: in caso di superamento della prova teorica e poi pratica gli istruttori si facevano consegnare 2500 euro. I clienti erano soprattutto stranieri. L'autoscuola avrebbe anche rimosso le foto dai certificati medici e dai documenti dei candidati per metterci quelle dei sosia.