Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/346 - CAMPI/30: IL GOLF CLUB ACAYA

Nel cuore del Salento un percorso ricco di fascino e sorprese


VERNOLE (LE) - Siamo nel Salento, nel Leccese, una bella, generosa terra. Una lunghissima teoria di ulivi fa guida per arrivare all’elegante resort “Double Tree by Hilton Acaya”, inserito nel verde della macchia mediterranea, 100 ettari di pregiata vegetazione spontanea....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Morgano, nella sua casa un andirivieni sospetto

COMPRAVA FUORISERIE CON I SOLDI DELLO SPACCIO DI COCAINA

Camionista 41enne arrestato dalla Squadra Mobile


MORGANO -  Gli investigatori della Squadra Mobile di Treviso, nei giorni scorsi, hanno individuato e tratto in arresto un italiano, incensurato di 41 anni residente a Morgano.
L’uomo era stato notato sfrecciare ad alta velocità a bordo di auto sportive di lusso. La sua condotta di guida disinvolta e la passione per i motori hanno attirato l’attenzione degli inquirenti. Gli accertamenti svolti hanno rivelato che sebbene l’indagato lavorasse come dipendente di una ditta di autotrasporti, non poteva disporre delle risorse sufficienti ad acquistare e mantenere i suoi bolidi.
Sulla scorta di tali elementi, le indagini svolte dalla Squadra Mobile hanno verificato la presenza di un andirivieni fugace, quanto sospetto, di numerosi soggetti nell’abitazione di famiglia del quarantunenne.
Ritenendo che fosse in atto un’attività di spaccio di sostanze stupefacenti, gli agenti hanno eseguito una perquisizione nella casa, sequestrando 25 grammi di cocaina, oltre al classico “kit dello spacciatore” con bilancini di precisione e vario materiale per il confezionamento delle dosi, nonché la somma di 12.500 euro in contanti in banconote di vario taglio, probabile profitto dell’attività delittuosa.
Dopo l’arresto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, l’uomo è stato posto agli arresti domiciliari.

 


Galleria fotograficaGalleria fotografica