Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Contrarioi Giampaolo Sbarra, portavoce del Comitato per il No di Treviso

REFERENDUM SUL TAGLIO DEI PARLAMENTARI, PERCH╚ S╠ E PERCH╚ NO

Le ragioni a favore sostenute Simone Scarabel, M5S


TREVISO - Domenica e lunedì, oltre che per le elezioni amministrative per i comuni e le regioni, i cittadini italiani saranno chiamati a votare anche per il referendum sulla legge costituzionale che riduce il numero dei parlamentari.
La norma prevede una riduzione dei seggi in entrambe le camere, attraverso la modifica degli articoli 56, 57 e 59 della costituzione. Dagli attuali 630 deputati e 315 senatori si passerebbe a 400 rappresentanti alla camera e 200 al senato. Nel complesso, un taglio complessivo di 345 seggi, pari al 36,5 per cento. Inoltre i parlamentari eletti nella circoscrizione estero che passerebbero da 18 a 12 e i senatori a vita potrebbero essere al massimo cinque. La soglia minima di senatori per ciascuna regione si abbassa da sette a 3. La riforma entrerebbe in vigore a partire dalle prossime elezioni politiche.
La legge costituzionale è soggetta a referendum perché in una delle due ultime letture (quella al Senato) non è stata approvata con la necessaria maggioranza dei due terzi dei componenti. Settantuno senatori - appartenenti a quasi tutti i gruppi parlamentari - hanno così potuto chiedere e ottenere, come previsto dalla Carta, il referendum. Questo tipo di consultazione on prevede un quorum di partecipanti per essere valido. Vincerà dunque l’opzione che otterrà un voto in più. Chi vuole approvare il taglio deve votare Sì, chi intende bocciarlo deve barrare il No.

Perchè votare a favore? Ecco la posizione di Simone Scarabel, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle.

A sostenere le ragioni contrarie all’approvazione definitiva della legge, invece, è Giampaolo Sbarra, portavoce del comitato per il No di Treviso.