Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il delicato intervento eseguito all'ospedale di Conegliano

A CENT'ANNI OPERATA D'URGENZA DI PERITONITE: STA BENE E OGGI TORNA A CASA

Nonna Agatina si è ripresa brillantemente senza bisogno di terapia intensiva


VITTORIO VENETO - Quasi centenaria operata con successo dall’équipe di chirurgia dell’ospedale di Conegliano. La paziente, Agatina Mantegna, 99 anni e qualche patologia correlata all’età, è stata ricoverata d’urgenza al Santa Maria dei Battuti il 16 settembre, con un quadro di addome acuto con sospetta peritonite.
La mattina del giorno successivo è stata sottoposta a intervento per peritonite biliare in laparoscopia con protocollo ERAS ("Enhanced Recovery After Surgery", ovvero miglior recupero dopo un intervento), dall'équipe del dott. Maurizio Pavanello.
“La paziente dopo l’intervento – spiega Pavanello - è stata riportata immediatamente in reparto, senza alcuna necessità di ricovero in terapia intensiva e, con l'ausilio del protocollo ERAS che prevede una immediata realimentazione e riabilitazione, ha ripreso la consueta dieta e risultava immediatamente vigile e collaborativa. II successo dell'intervento va correlato - spiega - sia alla laparoscopia (tre piccoli fori senza l'apertura della pancia con ridotta invasività) sia alle metodiche ERAS (precoce riabilitazione e alimentazione senza digiuni) che permettono anche a pazienti "al limite", un tempo considerati esclusi dalla chirurgia per il rischio troppo alto o quasi certo di mortalità, di superare brillantemente anche interventi a rischio, importanti e urgenti come questo”.
La paziente viene dimessa oggi dal Reparto di Chirurgia, in accordo con i familiari che la seguono a domicilio.