Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Monsignor Tomasi in visita al Ca' Foncello insieme al direttore dell'Ulss Benazzi

"CE LA FAREMO SE CI PRENDEREMO CURA GLI UNI DEGLI ALTRI"

Il messaggio del vescovo di Treviso al personale dell'ospedale


TREVISO - “Ce la faremo se ci prenderemo cura gli uni degli altri”: questo il messaggio che il Vescovo di Treviso Michele Tomasi, ha dato oggi nel corso della visita effettuata al Ca’ Foncello, la prima dopo l’incontro e la messa di marzo.
Il Vescovo, stante le limitazioni legate alla pandemia, ha incontrato una ristretta delegazione del personale e fatto poi visita, accompagnato dal direttore generale, Francesco Benazzi, al Reparto di Pediatria, in rappresentanza di tutte le Unità Operative.

“Siete persone che fanno bene il bene, nell’ambito di un mestiere che è la risposta a una vocazione, a un servizio. La vocazione di un ospedale - ha sottolineato monsignor Tomasi, rivolgendosi al personale dell’Ulss 2 - è di prendersi cura dei pazienti, non solo di guarirli, e la realtà del servizio sanitario è parte integrante della comunità civile che deve sostenerne, accompagnarne e riconoscerne la validità”.
“Ringrazio Il Vescovo, e tutti i Religiosi che prestano servizio nelle nostre strutture, per l’aiuto e il supporto che ci hanno dato e quotidianamente continuano a darci per affrontare una pandemia che è ancora per i malati ma, anche, per i nostri operatori, fonte di sofferenza”, ha sottolineato il direttore generale, Francesco Benazzi.

Toccante, nel corso della visita, la testimonianza di alcuni infermieri che hanno raccontato il vissuto, difficile e complesso - da un punto di vista umano oltre che professionale - del periodo del lockdown, caratterizzato dalla sofferenza dei malati e dei familiari, costretti a vivere in solitudine la malattia e la morte. È stata un’esperienza molto toccante – hanno detto –. Abbiamo cercato, in tutti i modi, di dare ai nostri malati l’affetto e la vicinanza che non potevano avere dai familiari e, anche, di fare da tramite, utilizzando tutte le modalità possibili, tra i pazienti e i loro cari”.