Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sensori e telecamere ad alta definizione

MONDIALI CORTINA 2021: APPARATO HI-TECH PER LA SICUREZZA DEGLI ATLETI

Squadra di esperti per assistere il personale e analisi avanzata dei video


BELLUNO - Per salvaguardare la sicurezza degli atleti che parteciperanno al Mondiale di sci a Cortina 2021 sarà utilizzato un sistema hi-tech.
Come svela Rapporto Nordest del Sole 24 Ore, nella manifestazione sarà utilizzato un sistema di sensori e telecamere ad alta definizione, due sale operative, una piattaforma dotata di intelligenza artificiale per l'analisi avanzata di contenuti video, e una rete radio per comunicazioni sicure. Il tutto sarà messo in opera da una squadra di operatori esperti inviati sul posto per formare e assistere tecnicamente il personale. L’apparato hi-tech sarà dispiegato per vegliare sui 600 atleti provenienti da 70 paesi.