Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Polizia Locale, 15 agenti sulle due ruote

A TREVISO LA POLIZIA VA IN MOUNTAIN BIKE

Completato l’addestramento con l’Accademia Italiana Pattuglia in Bicicletta


TREVISO - Dopo un corso specifico con esame finale, da oggi il Comando di Polizia Locale di Treviso può annoverare nell’organico 15 agenti regolarmente certificati e abilitati al servizio con le mountainbike, formati con un’approfondita preparazione necessaria per gestire in modo ottimale tutte le situazioni, soprattutto quelle di emergenza.
Il corso, tenuto dalla “Accademia italiana pattuglia in bicicletta”, diretta dal dottor Mauro Di Gregorio, Ufficiale di polizia locale del Comando di Alessandria, ha addestrato gli agenti di Treviso sulle procedure di pattugliamento, in particolare quelle operative in caso di inseguimenti o per il superamento di ostacoli in ogni situazione e l’uso delle armi in bici.
«In questi mesi abbiamo testato il servizio con le pattuglie velo-montate e il riscontro è stato estremamente positivo», sottolinea il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo. «Per questo ci siamo affidati a degli esperti per formare il personale che userà le mountainbike, sia elettriche che normali».
Il servizio in mountainbike, come conferma lo stesso Gallo, sarà trasversale a vari settori: «I servizi impegnati interesseranno il pattugliamento del centro storico, come dei quartieri. Un occhio di riguardo anche ai parchi e alla Restera. Anche gli agenti del nucleo anti-degrado utilizzeranno questo mezzo per controlli sempre più efficaci».
La decisione di potenziare il servizio in bicicletta si basa su vari elementi: «In questi mesi abbiamo potuto testare i vantaggi del servizio: l’agente in bici ha molti più contatti con la gente, può arrivare in poco tempo nei posti dove vi è un blocco del traffico in caso di incidenti, le attività delittuose possono essere monitorate più facilmente», chiude il Comandante.
«Infine, vi sono indubbi vantaggi ambientali in quanto la bici è un mezzo ecologico».