Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In quarantena, continua la vigilanza intorno alla struttura

EX ZANUSSO DI ODERZO, 58 PROFUGHI E 3 OPERATORI POSITIVI

Dopo il rifiuto dei giorni scorsi, eseguiti i tamponi


ODERZO - Sono stati tutti sottoposti a tampone i profughi dell'ex Caserma Serena: 58 di loro sono risultati positivi al Covid e, quindi, sono stati collocati subito in isolamento.
La situazione della struttura di accoglienza, dove attualmente sono ospitati 171 richiedenti asilo, è stato oggetto di una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, convocata dal Prefetto di Treviso, Maria Rosaria Laganà. Al summit in Prefettura erano presenti, oltre ai vertici delle forze di polizia, il sindaco del comune di Oderzo, i dirigenti dell'Ulss 2 Marca Trevigiana e il rappresentante legale della cooperativa che gestisce i servizi di accoglienza all’interno della struttura.
Nei giorni scorsi cinque dei migranti dell'ex Zanusso erano stati trovati positivi, ma gli altri 70 profughi, individuati come contatti diretti dei primi, si erano rifiutati di eseguire il tampone per accertare l'eventuale contagio. L’ex Caserma era dunque stata posta in quarantena obbligatoria per motivi di salute pubblica fino al 9 ottobre, con conseguente attivazione di un presidio di vigilanza continuativo da parte delle forze dell'ordine, per assicurare il rispetto del provvedimento sanitario.
Stamane gli incaricati dell'azienda sanitari sono tornati nel complesso opitergino e hanno potuto regolarmente sottoporre tutti gli ospiti e operatori a screening. Secondo i dati comunicati dall'Ulss, su 165 migranti testati, 107 sono risultati negativi e 58 positivi. Su 14 addetti, 11 i negativi e 3 i positivi

Per la conferma delle positività bisognerà attendere, domani, l’esito del tampone molecolare. Per tutti gli ospiti della struttura resta confermata la quarantena all’interno dell’ex Caserma. Le positività confermate domani con il molecolare saranno sottoposte a nuovo tampone tra 14 giorni: per i negativi, invece, il prossimo screening è stato fissato l’8 ottobre.

La situazione all’interno dell'ex complesso militare è tranquilla e gli ospiti stanno tenendo, al momento, un comportamento improntato alla collaborazione. Il Comitato ha confermato i servizi di vigilanza fissa attualmente in essere all’esterno della struttura.