Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/346 - CAMPI/30: IL GOLF CLUB ACAYA

Nel cuore del Salento un percorso ricco di fascino e sorprese


VERNOLE (LE) - Siamo nel Salento, nel Leccese, una bella, generosa terra. Una lunghissima teoria di ulivi fa guida per arrivare all’elegante resort “Double Tree by Hilton Acaya”, inserito nel verde della macchia mediterranea, 100 ettari di pregiata vegetazione spontanea....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Botter (Fiom): "Aperture ancora insufficienti a fermare la mobilitazione"

BERCO, SI VA VERSO LO SCIOPERO AD OLTRANZA

Altre due giornate di stop nell'azienda di Castelfranco


CASTELFRANCO VENETO -  “Alcuni passi avanti sono stati fatti ma insufficienti per ritirare la mobilitazione e ripartire con il negoziato”. Così Enrico Botter, segretario generale Fiom Cgil di Treviso, commenta il confronto avuto ieri tra il sindacati di categoria, le Rsu e i vertici di Berco Gruppo Thyssen e comunica il proseguo della protesta dei lavoratori che, con quelle di oggi e di domani, venerdì 2 ottobre, raggiungerà ormai le 40 ore di sciopero nello stabilimento trevigiano di Castelfranco.
Alle prime ore della mattina di oggi, i rappresentanti sindacali hanno relazionato ai lavoratori sull’andamento dell'incontro con l'azienda. Incontro che, come accennato, ha registrato delle aperture da parte dei dirigenti di Berco ma, secondo i sindacati, ancora troppo timide e incomplete per interrompere la mobilitazione dei lavoratori e riavviare la trattativa. Dunque, con la proclamazione di altre due intere giornate di stop, oggi e domani, la protesta sia avvia di fatto verso lo sciopero a oltranza, sia per il sito produttivo trevigiano sia per quello "gemello" di Copparo, in provincia di Ferrara.