Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Conclusa l'offerta pubblica iniziale per quasi 30 milioni di euro

LA TREVIGIANA LABOMAR SBARCA UFFICIALMENTE IN BORSA

Da lunedì via alle contrattazioni, si parte da 6 euro per azione


ISTRANA - Si amplia la pattuglia di aziende trevigiane quotate. La Labomar, società di Istrana, specializzata in sviluppo e produzione di integratori alimentari, dispositivi medici, alimenti a fini medici speciali e cosmetici per conto terzi, è stata ufficialmente ammessa alle negoziazioni sul listino Aim di Borsa Italiana. 
L’ammissione è avvenuta alla conclusione del collocamento di complessive 4.983.250 azioni ordinarie, per un controvalore totale di 29,9 milioni di euro. A riprova dal successo riscosso dall'operazione, la domanda complessiva ha superato i 120 milioni di euro, pari a circa 4,2 volte l’offerta
L’inizio delle contrattazioni è fissato per lunedì 5 ottobre 2020. Il prezzo di collocamento è stato fissato in 6 euro per azione; sulla base di tale prezzo è prevista una capitalizzazione di mercato pari a 110,9 milioni di euro. Il flottante della società post aumento di capitale sarà pari a circa il 17,9% del capitale sociale.
Walter Bertin, fondatore e amministratore Delegato di Labomar ha commentato: “Siamo molto orgogliosi dell’esito del processo di IPO. Grazie al successo della quotazione avremo le risorse per realizzare i nostri progetti. Intendiamo consolidare la nostra posizione nel mercato italiano e continuare la nostra espansione geografica sviluppandoci anche per linee esterne e, dopo il successo dell’acquisizione di ImportFab in Canada, valutando possibili nuove acquisizioni in altri Paesi”.