Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/336: SCOTTISH CHAMPIONSHIP NEL SEGNO DI ADRIAN OTAEGUI

Il basco travolge gli avversari con un gran giro finale


FIFE (SCOZIA) - Questo evento di Scozia è a ridosso del 77° Open d’Italia, in programma dal 22 al 25 ottobre, al Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (BS). Molti dei giocatori che sono in gara qui, parteciperanno poi all’ Open d’Italia. Nel field troviamo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/335: FRANCESCO MOLINARI TORNA IN CAMPO IN NEVADA

Il torinese, però, esce al taglio, vince Martin Laird


LAS VEGAS (USA) - Dopo una pausa di sette mesi, Francesco Molinari torna in campo. Lo fa con lo Shriners Hospitals for Children Open, sul tracciato del TPC Summerlin, a Las Vegas in Nevada. Si era fermato il 12 marzo, quando il The Players Championship era stato bloccato per l’emergenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/334: AL GOLF CLUB LIGNANO IL CAMPIONATO AIGG

L'appuntamento clou della stagione dei giornalisti golfisti


LIGNANO - Il Campionato individuale è notoriamente l’appuntamento più importante della stagione per i membri dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti (AIGG). Nel 2020, condizionato dal Covid 19, sono saltati molti incontri, rivestiva quindi particolare spessore...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arrestato dai Carabinieri un 63enne di Asolo

AVEVA NASCOSTO NELLA LEGNAIA UN AUTENTICO ARSENALE

Scoperto dal Ris di Parma grazie alle impronte


TREVISO - Arrestato dai Carabinieri di Castelfranco ed Asolo Giovanni Tittoto, 63 anni: è accusato di detenzione di armi da lancio, parte di arma da guerra e vario munizionamento. I militari hanno scoperto che l'uomo aveva nascosto nella legnaia di una vicina di casa, ad Asolo, un autentico arsenale composto da 136 proiettili per Kalashnikov, due bombe a mano integre, una settantina di proiettili calibro 9 e un caricatore per il mitra. E' stato scoperto grazie alle tracce del Dna che i Ris di Parma hanno trovato su quel materiale rinvenuto mesi fa casualmente dalla figlia della padrona della legnaia. In una borsa di plastica, facendo pulizie, la signora aveva trovato una bomba a mano.