Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/346 - CAMPI/30: IL GOLF CLUB ACAYA

Nel cuore del Salento un percorso ricco di fascino e sorprese


VERNOLE (LE) - Siamo nel Salento, nel Leccese, una bella, generosa terra. Una lunghissima teoria di ulivi fa guida per arrivare all’elegante resort “Double Tree by Hilton Acaya”, inserito nel verde della macchia mediterranea, 100 ettari di pregiata vegetazione spontanea....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lavoratori senza contratto, fuori orario, uno senza permesso di soggiorno

LAVORO NERO, SANZIONATI QUATTRO BANCHI DEL MERCATO DI TREVISO

Nei controlli della Polizia locale finiscono ambulanti extracomunitari


TREVISO - La Polizia Locale di Treviso ha effettuato una serie di controlli per il contrasto del lavoro in nero al mercato centrale di piazzale Burchiellati e Borgo Mazzini in collaborazione con l’Ispettorato del Lavoro. Nell’ambito delle verifiche, che hanno interessato circa una decina di attività, quattro banchi di ambulanti sono stati sanzionati.
«Si tratta di quattro posteggi, gestiti da cittadini extracomunitari che avevano fatto sorgere forti dubbi al personale di vigilanza al mercato per il continuo ricambio di addetti alla vendita - spiega il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo - I controlli, in effetti, hanno potuto accertare varie irregolarità. In un caso sono stati rinvenuti due lavoratori di uno stesso banco privi di ogni titolo che dimostrasse la regolarità della situazione lavorativa». Uno di questi è risultato sprovvisto di permesso di soggiorno: la ditta di riferimento è stata sanzionata con 3.600 euro, mentre per il secondo lavoratore - mai assunto - è stata comminata una sanzione di 1.800 euro.
Per le altre tre attività sono state riscontrate violazioni per mancata denuncia all’Inail di lavoratori familiari, infedeli registrazioni sul libro unico del lavoro e mancata lettera di assunzione. In un caso si è accertato come alcuni lavoratori svolgessero un orario superiore a quello dichiarato con sanzioni che vanno dai 150 ai 500 euro.
«I controlli sono stati apprezzati da tutti i commercianti ambulanti - sottolinea Gallo - Molto spesso l’elusione delle norme o la palese violazione di legge si trasforma in una concorrenza sleale nei confronti di chi invece è in regola. Tali controlli sono previsti dalla legge sulla tutela dei lavoratori ma è necessario salvaguardare il principio di corretta concorrenza tra attività commerciali».