Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/351: DOPPIO EAGLE ALL'ULTIMO GIRO, BERGER VINCE L'AT&T PEBBLE BEACH

Il 28enne sorpassa in volata NcNealy, crolla invece Molinari


STATI UNITI - Siamo in California, a Pebble Beach, nella Contea di Monterey, piccola comunità sulla costa del pacifico. Si gioca una Pro-Am atipica, che a causa dell’emergenza sanitaria non viene giocata in compagnia delle celebrità come d’uso, è quindi una normale...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/350: DUSTIN JOHNSON CONFERMA LA SUA LEADERSHIP MONDIALE AL SAUDI INTERNATIONAL

Azzurri nelle retrovie, 33esimo il vicentino Migliozzi


ARABIA SAUDITA - Questa settimana l’Eurotour ha messo in scena il Saudi International, al Royal Greens Golf and Country Club, a King Abdullah Economic City, in Arabia Saudita; ai tee di partenza, ci sono ben sette azzurri, che hanno l’opportunità di giocare con veri big: il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/349: IL TEXANO PATRICK REED FESTEGGIA ALL'INSURANCE FARMERS OPEN

Gran rimonta di un ritrovato Molinari: da 39° a decimo


LA JOLLA (USA) - Concluso l’American Express con l’ottavo posto in classifica, Francesco Molinari si trova ora impegnato nel Farmers Insurance Open, ancora in California, non più a La Quinta ma a La Jolla - San Diego, al Torrey Pines Golf Course che sorge sul posto dove...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Comitato provinciale per la sicurezza avvia il monitoraggio

NESSUNA ZONA ROSSA NELLA MARCA, MA WEEKEND SOTTO ESAME

Molto dipenderà da cosa succederà nei prossimi giorni


TREVISO - Per il momento nessuna chiusura di vie e piazze nella Marca. Ma l’attenzione è massima e molto dipenderà da cosa succederà nei prossimi giorni, in particolare nei prossimi fine settimana.

Il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica ha valutato le nuove disposizioni in materia di contenimento e gestione dell’epidemia da Covid 19, contenute nel Dpcm dello scorso 18 ottobre. Alla riunione, presieduta al prefetto di Treviso Maria Rosaria Laganà, oltre ai vertice delle Forze di Polizia, hanno partecipato il presidente della Provincia Stefano Marcon e il sindaco di Treviso - Mario Conte accompagnato dal Comandante della Polizia locale del comune di Treviso.

Un focus particolare è stato dedicato alla facoltà di disporre la chiusura al pubblico, dopo le ore 21, delle strade o delle piazze nei centri urbani, dove si possono creare situazioni di assembramento. Come chiarito dalla circolare esplicativa del ministero dell’Interno è proprio il sindaco, nella sua veste di Autorità sanitaria locale, a dover adottare la relativa ordinanza, trattandosi di provvedimento a tutela della salute pubblica. L’adozione di tale provvedimento da parte del Sindaco sarà, peraltro, concertata con il Prefetto, in sede di Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, anche al fine dell’approntamento dei dispositivi di vigilanza e di controllo che verranno affidati alle Forze di Polizia statali e alla Polizia locale.

Nel corso del Comitato – spiega la Prefettura - non è emersa la necessità di adottare fin da subito alcun provvedimento restrittivo. Sul ricorrervi nel prossimo futuro, incederanno molto il senso di responsabilità e dalla collaborazione e dei cittadini e degli esercizi commerciali.

Principale banco di prova, in particolare i weekend, fisiologicamente caratterizzati da un più intenso afflusso di persone. Già nel prossimo fine settimana, le forze dell’ordine monitoreranno la situazione per individuare eventuali aree in cui si verifichino concentrazioni di persone in cui, anche in modo involontario, non vengano pienamente osservati il distanziamento interpersonale e il divieto di assembramento. Su queste potrebbero scattare i provvedimenti sindacali di chiusura al pubblico.

Per il primo periodo di applicazione del nuovo DPCM, il Comitato provinciale, in piena sintonia e all’unanimità, ha convenuto di dare priorità ad azioni di sensibilizzazione e di dissuasione, facendo appello al senso di responsabilità dei cittadini – con particolare riferimento ai giovani protagonisti della movida cittadina - per l’osservanza delle ulteriori cautele finalizzate al contenimento dell’attuale andamento del contagio.

Di quanto esaminato e convenuto in sede di Comitato sarà data comunicazione a tutti i Sindaci della provincia con circolare prefettizia di imminente divulgazione.