Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Assembramenti in via Orioli e controlli al park

CONTROLLI ANTI-DEGRADO DELLA POLIZIA LOCALE DI TREVISO

Due donne fatte allontanare e quattro persone senza mascherina multate


TREVISO - Gli agenti di via Castello d’Amore hanno effettuato alcune verifiche in via Orioli nella zona commerciale di viale Bixio dove operano un bar e alcuni negozi, oltre al parcheggio multipiano Dal Negro sanzionando 4 persone (su 14 identificate) perché senza mascherina.
Negli ultimi giorni quattro pattuglie hanno setacciato la zona di via Orioli in quanto erano stati segnalati assembramenti.
Controlli anche al park Dal Negro e sanzioni da 400 euro in viale Bixio nei confronti di quattro persone di origine magrebina che stavano parlando tutti vicini senza indossare la mascherina.
I servizi anti-degrado sono pressoché quotidiani sia in centro città che nei quartieri e sviluppati anche in base alle segnalazioni dei residenti.
«Abbiamo identificato due donne che, con insistenza, chiedevano di leggere la mano ai clienti di negozi e passanti nelle vicinanze di via Palestro», ha affermato il comandante della Polizia Locale Andrea Gallo. «Gli agenti sono subito intervenuti facendo allontanare le due signore sui 50anni circa, originarie della Romania, che inseguivano i passanti».