Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla riscoperta delle opere d'arte seicentesche

TREVISO, CHIESA DI SAN TEONISTO APERTA AL PUBBLICO

Restauro voluto da Luciano Benetton e affidato a Tobia Scarpa


TREVISO - Visitare la chiesa di San Teonisto e riscoprire le 19 grandi tele ricollocate al suo interno dopo l’accurato intervento di restauro che le ha restituite alla loro originaria bellezza. Domenica 1° novembre dalle ore 10 alle 18 la Chiesa di San Teonisto a Treviso sarà aperta al pubblico con ingressi contingentati nel rispetto delle misure di distanziamento vigenti.
Opere commissionate nel corso del Seicento dalle monache benedettine a illustri pittori dell’epoca quali Jacopo Lauro, Carletto Caliari, Pietro della Vecchia, il Padovanino, Paolo Veronese. Opere che si possono ammirare nuovamente nella loro sede originaria.
A rendere possibile il loro rientro è stato il completo recupero della chiesa, voluto e finanziato da Luciano Benetton. Il complesso intervento di restauro, iniziato nel 2014 e ultimato alla fine del 2017, è stato affidato all’architetto Tobia Scarpa che ha saputo restituire un’architettura rinnovata ma capace di raccontare i segni del passato di luogo consacrato, poi gravemente danneggiato dai bombardamenti del 1944, sconsacrato e adibito a usi diversi.
L’edificio è stato gestito dal Comune di Treviso fino all’acquisizione, nel 2010, da parte di Luciano Benetton che successivamente l’ha donato alla Fondazione per farne un luogo di cultura.
Per domenica 1 novembre sono in programma due visite guidate alle 11 e alle 16. Inoltre è possibile prenotare visite guidate per gruppi allo 0422 5121.