Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/338: ALL'ASOLO GOLF IL TROFEO CA' DEL POGGIO

Evento tra sport, musica e convilità, con star Mal dei Primitives


SAN PIETRO DI FELETTO - Una partita di Golf coronata da una gustosissima serata. Centoquattro hanno partecipato alla gara: musicisti, cantanti o semplicemente amanti della musica, al seguito di Paul Bradley Couling, in arte Mal dei Primitives. Era la tappa finale del Challenge AICMG,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Potranno essere acquistate singole quote del complesso

VILLA FRANCHETTI IN VENDITA COME MULTIPROPRIETÀ

Accordo tra Provincia e Fondazione Cassamarca per valorizzare l'edificio


PREGANZIOL - Villa Franchetti come una multiproprietà. Provincia di Treviso e Fondazione Cassamarca hanno trovato un accordo strategico per garantire la conservazione e valorizzazione della storica dimora con parco lungo il Terraglio: la costante manutentezione, ordinaria e straordinaria, di cui la villa ha bisogno, richiesta anche dalla Sovrintendenza, comporta investimenti che i due enti non sono più in grado di garantire al 100%.
Ecco, dunque, l'intesa: a breve verrà lanciato un bando per la manifestazione di interesse da parte di potenziali acquirenti. Il compendio però non sarà messo in vendita per intero, ma verrà previsto un acquisto per “quote” aperto a soggetti pubblici e privati. Fondazione e amministrazione provinciale stesse manterranno una parte delle quote, mentre il restante sarà suddiviso tra chi sottoporrà si farà avanti.
L’accordo prevede che i vari “quotisti” disporranno in toto della struttura della Villa, in base a un calendario di utilizzo definito da un’apposita assemblea. In questo modo, i fondi per la manutenzione della villa saranno immediatamente disponibili e, allo stesso tempo, Enti e Privati che acquisteranno le quote potranno disporre della struttura per eventi, seminari, convegni e altre iniziative stabilite in base alle necessità.
“Si tratta di un accordo storico – commenta Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso – che garantirà la manutenzione di questo patrimonio storico trevigiano, attualmente difficile da parte di un Ente come la Provincia che già deve far fronte alle necessità di un bilancio sempre più risicato. Sono certo che questa modalità garantirà il miglior utilizzo possibile della Villa, mantenendone la fruibilità pubblica e la manutenzione”.
Un accordo davvero innovativo, aggiunge Luigi Garofalo, numero uno di Fondazione Cassamarca: "Consente, infatti, una piena collaborazione tra pubblico e privato idonea a garantire la miglior fruizione da parte della collettività di un compendio immobiliare dal cospicuo valore storico e artistico. Auspico che a essere interessata sia la platea più vasta possibile di soggetti sia pubblici che privati, ivi compresi gli enti territoriali e le università venete".