Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sindaco Conte: "Ancora una volta aziende trevigiane vicine e solidali».

MAIKII DONA 25MILA MASCHERINE AL COMUNE DI TREVISO

Saranno distribuite a scuole, case di riposo e mezzi pubblici


TREVISO - La ditta Maikii di Vascon di Carbonera ha donato 25mila mascherine al Comune di Treviso. I rappresentanti dell'azienda, specializzata nella progettazione di prodotti di elettronica di consumo, sono stati ricevuti dal sindaco Mario Conte. «Ringrazio Matteo Fabbrini di Maikii per questo gesto di grande generosità - ha detto il primo cittadino - Provvederemo a distribuire questi dispositivi di protezione, importantissimi per arginare il contagio, nelle scuole, nelle case di riposo e in base alla necessità, anche alle aziende di trasporto pubblico. Ancora una volta le aziende trevigiane si dimostrano vicine e solidali».