Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Violenza anche contro i Carabinieri

CASTELFRANCO VENETO, RAPINA E PESTAGGIO NELLA NOTTE

Arrestati tre giovani, uno di 19 anni e gli altri due minorenni


CASTELFRANCO VENETO - Agguato a due ragazzi nella notte in zona Borgo Treviso a Castelfranco. Li hanno minacciati con cocci di bottiglia e aggrediti a calci e pugni. Protagonisti della violenza tre ragazzi di origine marocchina, un 19enne e due minorenni arrestati per rapina e violenza a pubblico ufficiale. Dopo aver rotto una bottiglia, hanno minacciato i due ragazzi, entrambi sui vent’anni, italiani di Castelfranco e gli hanno ordinato di consegnargli il giubbotto e lo zainetto dove conservavano i propri effetti personali. Al rifiuto fermo dei due ragazzi, la gang è passata alle vie di fatto: sono volati calci, pugni e bottigliate.
Le pattuglie del Radiomobile di Castelfranco e della stazione di Istrana, sono riusciti ad individuare il trio a qualche centinaio di metri dal luogo dell’aggressione. Neanche alla vista dei carabinieri i tre si sono arresi. Anzi, li hanno aggrediti mandandone un paio all’ospedale. Il 19enne, con precedenti penali, era già noto alle forze dell’ordine. Ora i tre si trovano in carcere a Santa Bona a Treviso, dove c’è anche una struttura per minori.