Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/338: ALL'ASOLO GOLF IL TROFEO CA' DEL POGGIO

Evento tra sport, musica e convilità, con star Mal dei Primitives


SAN PIETRO DI FELETTO - Una partita di Golf coronata da una gustosissima serata. Centoquattro hanno partecipato alla gara: musicisti, cantanti o semplicemente amanti della musica, al seguito di Paul Bradley Couling, in arte Mal dei Primitives. Era la tappa finale del Challenge AICMG,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Chiesto incontro con il sindaco Brugnaro

DPCM, LA PROTESTA DEI COMMERCIANTI A VENEZIA

Urla di "libertà" e mascherine in aria


VENEZIA - Manifestazione di protesta di lavoratori e rappresentanti del commercio questa mattina a Venezia. Erano circa 400 le persone che hanno partecipato da Rialto a Ca’ Farsetti, sede del Comune, per ricevere risposte dal sindaco Brugnaro. Tra i manifestanti c’erano anche molti contestatori che si sono tolti le mascherine e le hanno sventolate in aria gridando "libertà”. Nemmeno il distanziamento interpersonale è stato rispettato.
I manifestanti si sono radunati a Rialto verso le 10.30 e poi, lanciando slogan al megafono, si sono spostati fino al municipio. L'iniziativa è stata promossa via social network nei giorni scorsi e richiama altre manifestazioni simili che si sono svolte di recente, sia a Venezia e Mestre che nel resto d'Italia, contro le restrizioni dell'ultimo Dpcm.
Gli esercenti e i lavoratori lamentano le “limitazioni alla libertà” che impediscono di aprire alcuni tipi di attività e che impongono la chiusura di bar e ristoranti alle 18.00.
 

Galleria fotograficaGalleria fotografica