Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Raid vandalico nel Padovano

MULTA AGLI AMICI SENZA MASCHERINA, LUI DISTRUGGE L'AUTO DEL SINDACO

Identificato 21enne grazie alle testimonianze dei cittadini


PADOVA – Per vendicare i suoi amici, multati pochi giorni fa perché non portavano la mascherina, si è recato sotto casa del sindaco di Ponte San Nicolò (PD) e gli ha distrutto l'auto.
Autore dell'atto vandalico un 21enne già noto alle forze dell'ordine. Il ragazzo è stato immediatamente identificato e denunciato dai carabinieri per danneggiamenti. Il fatto è avvenuto in piazza Papa Luciani, dove abitualmente il sindaco Martino Schiavon parcheggia la sua automobile.
Il giovane l’ha distrutta in pochi minuti, sotto gli occhi increduli dei residenti. Ha colpito ripetutamente l'auto con un bidone dei rifiuti e con altri oggetti contundenti. Nella foga, si è anche ferito lasciando tracce di sangue sulla carrozzeria. Grazie agli elementi raccolti dai militari dell'Arma e alle testimonianze di chi ha assistito alla scena, in poche ore il ragazzo è stato identificato e accompagnato in caserma.