Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/351: DOPPIO EAGLE ALL'ULTIMO GIRO, BERGER VINCE L'AT&T PEBBLE BEACH

Il 28enne sorpassa in volata NcNealy, crolla invece Molinari


STATI UNITI - Siamo in California, a Pebble Beach, nella Contea di Monterey, piccola comunità sulla costa del pacifico. Si gioca una Pro-Am atipica, che a causa dell’emergenza sanitaria non viene giocata in compagnia delle celebrità come d’uso, è quindi una normale...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/350: DUSTIN JOHNSON CONFERMA LA SUA LEADERSHIP MONDIALE AL SAUDI INTERNATIONAL

Azzurri nelle retrovie, 33esimo il vicentino Migliozzi


ARABIA SAUDITA - Questa settimana l’Eurotour ha messo in scena il Saudi International, al Royal Greens Golf and Country Club, a King Abdullah Economic City, in Arabia Saudita; ai tee di partenza, ci sono ben sette azzurri, che hanno l’opportunità di giocare con veri big: il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/349: IL TEXANO PATRICK REED FESTEGGIA ALL'INSURANCE FARMERS OPEN

Gran rimonta di un ritrovato Molinari: da 39° a decimo


LA JOLLA (USA) - Concluso l’American Express con l’ottavo posto in classifica, Francesco Molinari si trova ora impegnato nel Farmers Insurance Open, ancora in California, non più a La Quinta ma a La Jolla - San Diego, al Torrey Pines Golf Course che sorge sul posto dove...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Veneto resta in area gialla, per ora

L'APPELLO DI ZAIA: "UNO SPRITZ IN MENO PER EVITARE IL LOCKDOWN"

In arrivo nuova ordinanza anti-assembramenti


VENEZIA - “Uno spritz in meno per evitare il lockdown”: una sorta di slogan lanciato dal presidente del Veneto. Una provocazione che poggia sulla grande preoccupazione legata alle immagini di piazze e vie delle città venete ma anche di località montane e collinari nelle quali continuano ad esserci assembramenti con persone in gruppo senza mascherina.
Anche in Veneto i pazienti Covid hanno sempre più bisogno di letti in ospedale, cure intensive e assistenza. Non siamo ancora sotto pressione, ma è necessario garantire le cure ai pazienti ordinari per le prestazioni urgenti, i trapianti e i pazienti psichiatrici.In arrivo quindi una nuova ordinanza del Presidente Luca Zaia che interesserà tutta la regione ed entrerà in vigore venerdì 13 novembre.
Anticipandone i contenuti, il governatore ha affermato che «Gli assembramenti vanno risolti con un’ordinanza, provvedimento che può essere condiviso con le Regioni gialle con noi confinanti. “L’area gialla non è un gioco a premi, e non è neanche una classifica tra i migliori e i peggiori. Non è scolpita sulla pietra, e potrebbe diventare direttamente rossa”. Zaia ha chiesto ai cittadini di evitare gli assembramenti, le cene e le rimpatriate che si potrebbero anche rimandare a momenti migliori. Nell’ordinanza di domani saranno contenute delle novità anche di senso civico.
Per quel che riguarda il bollettino odierno, sono quasi 2 milioni e mezzo i tamponi fatti ad oggi in Veneto, i nuovi positivi sono 2.763.
16.034 persone si trovano in isolamento (+923 nelle ultime 24 ore). In terapia intensiva ci sono 210 persone, + 7 rispetto a ieri. 48 i morti, per un totale dall’inizio della pandemia che arriva a 2.643. Mentre 5.260 sono i pazienti dimessi.