Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Veneto resta in area gialla, per ora

L'APPELLO DI ZAIA: "UNO SPRITZ IN MENO PER EVITARE IL LOCKDOWN"

In arrivo nuova ordinanza anti-assembramenti


VENEZIA - “Uno spritz in meno per evitare il lockdown”: una sorta di slogan lanciato dal presidente del Veneto. Una provocazione che poggia sulla grande preoccupazione legata alle immagini di piazze e vie delle città venete ma anche di località montane e collinari nelle quali continuano ad esserci assembramenti con persone in gruppo senza mascherina.
Anche in Veneto i pazienti Covid hanno sempre più bisogno di letti in ospedale, cure intensive e assistenza. Non siamo ancora sotto pressione, ma è necessario garantire le cure ai pazienti ordinari per le prestazioni urgenti, i trapianti e i pazienti psichiatrici.In arrivo quindi una nuova ordinanza del Presidente Luca Zaia che interesserà tutta la regione ed entrerà in vigore venerdì 13 novembre.
Anticipandone i contenuti, il governatore ha affermato che «Gli assembramenti vanno risolti con un’ordinanza, provvedimento che può essere condiviso con le Regioni gialle con noi confinanti. “L’area gialla non è un gioco a premi, e non è neanche una classifica tra i migliori e i peggiori. Non è scolpita sulla pietra, e potrebbe diventare direttamente rossa”. Zaia ha chiesto ai cittadini di evitare gli assembramenti, le cene e le rimpatriate che si potrebbero anche rimandare a momenti migliori. Nell’ordinanza di domani saranno contenute delle novità anche di senso civico.
Per quel che riguarda il bollettino odierno, sono quasi 2 milioni e mezzo i tamponi fatti ad oggi in Veneto, i nuovi positivi sono 2.763.
16.034 persone si trovano in isolamento (+923 nelle ultime 24 ore). In terapia intensiva ci sono 210 persone, + 7 rispetto a ieri. 48 i morti, per un totale dall’inizio della pandemia che arriva a 2.643. Mentre 5.260 sono i pazienti dimessi.