Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

12 novembre 2019, l'inizio della crisi

"ACQUA GRANDA" A VENEZIA, UN ANNO DALL'INCUBO

Il grido di allarme dei commercianti: "la città sta morendo"


VENEZIA - Ricorre oggi l’anniversario dall'acqua alta eccezionale di 187 centimetri che mise in ginocchio Venezia. La città lagunare è sempre più isolata, più spenta. Si anima un po’ nel fine settimana, ma con i musei chiusi, e il coprifuoco, si svuota in fretta. Non ci sono i turisti, gli studenti, i lavoratori del comparto cultura e spettacolo. Le difficoltà sono iniziate proprio il 12 novembre 2019, un anno fa, con l’Acqua Granda. Poi è giunto il Covid 19 a demolire l’economia di Venezia. Da San Marco a Rialto, fino a Cannaregio, sono tanti i negozi chiusi. Lo stesso vale per i locali, i bar e i ristoranti. Numerosi i cartelli di "cedesi attività". In un città che vive prevalentemente di turismo, molti si sono fermati e altri si stanno fermando a causa dell'emergenza sanitaria che ha inferto un colpo durissimo. Gondolieri, commercianti, ristoratori e albergatori sono alla resa. Con i bar e i ristoranti chiusi alle 18, è impossibile fare turismo. L'eccezionale acqua alta di un anno fa ha messo in ginocchio tutti, poi il Covid, il lockdown, i Dpcm. Gli affitti in città sono alti e le spese diventano insostenibili anche per i locali più forti. Le attività si stanno sgretolando e Venezia sta morendo. 


Galleria fotograficaGalleria fotografica