Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/351: DOPPIO EAGLE ALL'ULTIMO GIRO, BERGER VINCE L'AT&T PEBBLE BEACH

Il 28enne sorpassa in volata NcNealy, crolla invece Molinari


STATI UNITI - Siamo in California, a Pebble Beach, nella Contea di Monterey, piccola comunità sulla costa del pacifico. Si gioca una Pro-Am atipica, che a causa dell’emergenza sanitaria non viene giocata in compagnia delle celebrità come d’uso, è quindi una normale...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/350: DUSTIN JOHNSON CONFERMA LA SUA LEADERSHIP MONDIALE AL SAUDI INTERNATIONAL

Azzurri nelle retrovie, 33esimo il vicentino Migliozzi


ARABIA SAUDITA - Questa settimana l’Eurotour ha messo in scena il Saudi International, al Royal Greens Golf and Country Club, a King Abdullah Economic City, in Arabia Saudita; ai tee di partenza, ci sono ben sette azzurri, che hanno l’opportunità di giocare con veri big: il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/349: IL TEXANO PATRICK REED FESTEGGIA ALL'INSURANCE FARMERS OPEN

Gran rimonta di un ritrovato Molinari: da 39° a decimo


LA JOLLA (USA) - Concluso l’American Express con l’ottavo posto in classifica, Francesco Molinari si trova ora impegnato nel Farmers Insurance Open, ancora in California, non più a La Quinta ma a La Jolla - San Diego, al Torrey Pines Golf Course che sorge sul posto dove...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Negozi chiusi alla domenica, centri commerciali anche al sabato

IN VENETO STOP ALLE PASSEGGIATE IN CENTRO CITTA'

Zaia firma l'ordinanza anti assembramenti


VENEZIA - In vigore da venerdì 13 novembre, fino al 3 dicembre la nuova ordinanza del governatore del Veneto, secondo la quale non sarà permesso passeggiare nelle strade e nelle piazze dei centri storici delle città e nelle aree affollate.
"Niente 'vasche in centro' - ha spiegato Zaia - niente 'struscio', e niente assembramenti. Non si può affollare il lungomare, né frequentare luoghi pieni di gente". Il governatore ha ripetuto ancora una volta il necessario e obbligatorio utilizzo della mascherina, da usare sempre in luoghi pubblici e anche in casa qualora entrassero persone non conviventi.
Consigliata l’attività motoria e le passeggiate presso parchi pubblici, aree verdi rurali e periferiche. Nel dubbio di possibili assembramenti, "si resta a casa" – ha detto il presidente del Veneto.

Nei giorni prefestivi l'ordinanza prevede che siano chiuse le grandi e medie strutture di vendita, sia a esercizio unico che con più negozi, compresi i parchi commerciali (outlet). Restano aperti solo gli alimentari, farmacie e parafarmacie, tabaccherie ed edicole. Nei giorni festivi è vietato ogni tipo di vendita, anche dei negozi di vicinato, ad eccezione delle medesime categorie e degli alimentari. Nei negozi può entrare una persona per nucleo familiare, salvo per accompagnare soggetti con difficoltà o minori di 14 anni.
Nei centri commerciali e nei supermercati l'ordinanza indica di favorire l'accesso degli anziani oltre i 65 anni nelle prime due ore di apertura.

Il mercato all'aperto è vietato se non nei Comuni in cui i sindaci abbiano approntato un piano che preveda la perimetrazione dell'area all'aperto, un unico varco di accesso e uno di uscita, ci sia una sorveglianza che verifichi le distanze, l'assembramento e il controllo dell'accesso.
Nelle competizioni sportive che si svolgono in Veneto, gli sportivi e tutti gli accompagnatori possono accedere se in possesso di una certificazione di aver svolto il test in un periodo di tempo non anteriore a 72 ore prima della gara.
Zaia ha raccomandato il rispetto delle distanze interpersonali di almeno un metro, ha sospeso le lezioni di educazione fisica, canto e strumenti a fiato nelle scuole di primo ciclo.
Cibo d’asporto, gelati e bibite, saranno consumati in auto e a casa, non fuori dalle attività di ristorazione. Tra le ulteriori misure vi è la rimodulazione del trasporto pubblico locale. Saranno assicurati i servizi minimi di trasporto pubblico su rotaia, gomma e acqua in quanto i mezzi avranno la capienza massima del 50%. Ridotta la capienza, saranno ridotti i servizi e i costi.
Il Governatore ha voluto ricordare i 54 mila dipendenti che stanno lavorando duramente per curare i pazienti Covid, facendo appello al buon senso e al rispetto reciproco, e sottolineando l’importanza della prevenzione.
I locali, come da Dpcm del Governo, saranno chiusi alle 18 e il coprifuoco resterà attivo dalle 22. La richiesta di Zaia è molto chiara: "Non andare in mezzo alla confusione - ha richiesto - fate questo sacrificio per 2 weekend perché in questo momento abbiamo 2mila persone ricoverate".