Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Emergenza sanitaria, alloggi per la quarantena

COVID HOTEL: INDIVIDUATE IN VENETO 20 STRUTTURE

Giornata nera, 100 morti nelle ultime 24 ore


VENEZIA - Secondo l'algoritmo del Veneto il picco di Covid dovrebbe essere raggiunto fra il 15 e il 20 novembre, perciò dovremmo essere nel momento peggiore, sempre secondo i dati. «Non so se abbiamo raggiunto l'apice, ma indicatori, anche se timidissimi, ci sono», ha annunciato il governatore Zaia. «Se evitiamo assembramenti e portiamo la mascherina potremmo iniziare una timida discesa. Giornata nera quella di oggi in Veneto: +100 i morti nelle ultime 24 ore. I nuovi positivi sono 3.214, per un totale di 105.966 infetti dall'inizio dell'epidemia. Il maggior incremento nei decessi è stato registrato nelle province di Treviso (+23), Vicenza (+23), Verona (+21). L'età media delle vittime negli ultimi giorni di rilevazione va dagli 80 agli 83 anni. La classe d'età 65-84 incide per il 51% del totale, quella oltre gli 85 anni per il 43%. Primo leggero calo, invece, per i ricoveri ospedalieri in area non critica, scesi a 2.091 (-3), mentre le terapie intensive registrano un nuovo aumento, 280 (+15).

Il Governo ha dato disposizione alle regioni di individuare dei Covid Hotel in ogni provincia per ospitare pazienti Covid che devono trascorrere il periodo di isolamento necessario per la negativizzazione dal Coronavirus.
In Veneto sono stati individuati i Covid Hotel per i cosiddetti casi sociali, o per i pazienti guariti ma possibilmente contagiosi o per quei casi di pazienti che vivono in comunità e sarebbe più opportuno passassero la quarantena in hotel piuttosto che nell’abitazione.
"Saranno strutture senza personale sanitario, così come a casa – ha sottolineato l’assessore Lanzarin – messe a disposizione perché richieste dal Governo, ma che probabilmente non saranno utilizzate visto che al momento la richiesta e la necessità sono molto basse. Oggi in Veneto non c’è bisogno di un’offerta di questo tipo - ha dichiarato Lanzarin, perché i posti letto negli ospedali al momento non sono un problema". Ad ogni modo sono una ventina le strutture individuate in regione per far fronte all’emergenza e ospitare i pazienti nel periodo di negativizzazione dal virus.