Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

E' il 40esimo market di questa insegna gestito da Aspiag Service

INAUGURATO IL NUOVO SUPERMERCATO INTERSPAR LUNGO IL TERRAGLIO

Cinquanta nuovi assunti su 65 dipendenti totali


CASIER - Inaugurato il nuovo supermercato Intespar lungo il Terraglio, nell'area ex Metalcrom a Casier.  2500 metri quadrati commerciali su una superficie totale di oltre quattromila - uno spazio industriale in disuso recuperato e urbanizzato - è il quarantesimo punto vendita di questa insegna gestito da Aspiag Service, concessionaria per il Triveneto e l'Emilia Romagna del marchio Despar.  Un'apertura, spiegano dalla società, che, in un momento molto complesso dal punto di vista sociale ed economico, vuole mandare un forte segnale di radicamento al territorio e di stimolo all'occupazione, a partire dalle cinquanta nuove assunzioni su 65 occupati complessivi del market.
Non a caso, al taglio del nastro ha presenziato l'intero cda di Aspiag Service: “Il nostro quarantesimo Interspar - ha dichiarato l'amministratore delegato Francesco Montalvo - è per noi altamente simbolico: l’innovazione è presente in tutti gli elementi e rende questo negozio il punto di arrivo di un consistente processo di ricerca e sviluppo ottenuto in collaborazione con la casa madre, e segna già un nuovo livello di eccellenza e di qualità con cui misurarsi d’ora in poi. Nel nostro operato, portiamo avanti un obiettivo di crescita che segue un modello di sviluppo sostenibile, attento alle richieste del territorio e vicino alle persone: la nostra volontà è infatti quella di creare un rapporto profondo e virtuoso con le comunità, sostenendole e valorizzandole. È con questo spirito che, per la realizzazione di questo nuovo punto vendita, abbiamo scelto di coronare questo nostro impegno collaborando in primis con le aziende locali".
Aspiag Service è presente da molti anni a Treviso, in particolare a Dosson, dove il marchio dell’abete è noto grazie al Despar Solemarket gestito dalla famiglia Simion: “Voglio citare la famiglia Simion - ha continuato l’ad Montalvo – perché, grazie alla professionalità e cura del dettaglio, negli anni ha permesso di far conoscere il nostro marchio a tanti clienti. Con questo nuovo Interspar scegliamo di consolidare ulteriormente la nostra presenza nel territorio e, lavorando nel pieno spirito di collaborazione con il già presente punto vendita, abbiamo voluto creare nuove opportunità e sinergie per valorizzare i punti di forza comuni, riuscendo ad aumentare il servizio offerto alle persone in un’ottica di continuità, ampliamento e convenienza della nostra offerta".
Tra gli elementi di distinzione del nuovo ipermercato, particolare attenzione riguarda la valorizzazione dei prodotti locali, a partire dalla distribuzione dei prodotti a marchio “Sapori del nostro territorio” per promuovere le filiere locali, e in special modo i prodotti delle cantine e dei birrifici trevigiani, con 30 liquori e distillati realizzati in provincia di Treviso, oltre 250 vini e spumanti veneti, nonché i prodotti di tre birrifici locali.
L’Interspar numero 40 di Aspiag, con un totale di 37mila referenze presenti di cui 27mila alimentari, compresi naturalmente i prodotti a marchio Despar, si compone di spazi a tema, di “tanti negozi nel negozio”, con la macelleria, panetteria, pasticceria e gastronomia serviti al banco - la parafarmacia, angoli dedicati a specifiche categorie di prodotti, la profumeria, una consistente scelta di pasti veloci e pronti, l’area “convenienza” e un modo nuovo per evidenziare le offerte.
“Le principali novità di questo Interspar - ha spiegato Diego Piazzardi, direttore vendite canale Interspar - sono pensate per costruire una nuova esperienza di spesa dove, ancora una volta, il consumatore è al centro: la superficie di vendita, il nuovo layout e la nuova comunicazione interna sono stati realizzati con lo scopo di garantire un’esperienza di acquisto ancora più piacevole, intuitiva e veloce. Il maggior sviluppo dell’area dedicata ai freschissimi, con banchi serviti caratterizzati da un imponente assortimento e l’ulteriore valorizzazione dell’area dedicata al non food, e in particolar modo dei tre grandi mondi del casalingo, della cartoleria e dei giocattoli, sono tutti elementi che marcano il nostro costante processo di evoluzione e miglioramento".Tra le novità, anche la “livrea” del punto vendita: nella decorazione esterna sono stati inseriti infatti dei fasci di luce led che, a partire dal tramonto, disegnano lungo la facciata la bandiera italiana, un omaggio e gesto simbolico che vuole sottolineare il forte sentimento di italianità e la vicinanza dell’azienda alla comunità, soprattutto in questo momento.

ASPIAG SERVICE NEL 2020 - L’inaugurazione del nuovo Interspar è la settima apertura effettuata dalla società nel 2020. Nonostante l’emergenza sanitaria, infatti, l’azienda ha scelto di continuare a investire creando nuova occupazione, con un totale di 181 nuovi assunti nel corso dell’anno. Entro il 2020 è prevista una ulteriore apertura in Emilia Romagna: si tratta dell’Eurospar di Funo in provincia di Bologna, che prevede 25 ulteriori nuovi dipendenti.

Galleria fotograficaGalleria fotografica