Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Taibon Agordino, problema aggravato con Vaia

VAL CORPASSA: AVVIATI I LAVORI PER IL BYPASS DELLA FRANA

Bortoluzzi: "Piccolo intervento funzionale anche al turismo"


BELLUNO - Sono stati avviati ieri i lavori di ripristino della frana in Val Corpassa (Taibon). Un’operazione che ha come obiettivo la messa in sicurezza della strada che collega Listolade al Rifugio Capanna Trieste, oggi chiusa per un dissesto causato dagli eventi meteo di ottobre. 
Una porzione della scarpata a monte della strada infatti è franata, con le ultime piogge che hanno aggravato una criticità nota dagli eventi di Vaia.
Il Comune di Taibon ha chiuso il transito, consentendo l’accesso al rifugio attraverso un bypass. Oggi però quel bypass serve al cantiere dei Servizi Forestali regionali che ripristineranno l’alveo del torrente Corpassa.
«Abbiamo colto la palla al balzo e predisposto un intervento in somma urgenza che risolverà definitivamente il problema - spiega il consigliere provinciale delegato alla difesa del suolo, Massimo Bortoluzzi -. Abbiamo già preparato il progetto e consegnato i lavori. Per Natale sarà tutto concluso».
Il progetto, già realizzato prontamente nella ri-profilatura del versante di frana, prevede la realizzazione di un vallo di 50 metri di lunghezza e 3 di altezza. L’opera sarà realizzata sul sedime attuale della carreggiata e richiederà una leggera modifica nel tracciato della strada. Un’operazione da 87mila euro.
«Con il vallo che sarà realizzato in tempi rapidi, utilizzando il materiale recuperato dai disagi del versante franato, andremo a risolvere un problema che si era aggravato dopo Vaia - conclude il consigliere Bortoluzzi -.
Un piccolo intervento, indispensabile per l’accesso alla Val Corpassa e molto funzionale anche allo sviluppo turistico, visto che la zona è una delle più frequentate per l’accesso al Civetta».

Galleria fotograficaGalleria fotografica