Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Montebellunese, 65 anni, è stato ex assessore regionale ed europarlamentare

REMO SERNAGIOTTO LOTTA TRA LA VITA E LA MORTE PER UN ARRESTO CARDIACO

L'imprenditore e uomo politico in prognosi riservata


TREVISO - Lotta tra la vita e la morte Remo Sernagiotto. L'uomo politico e imprenditore trevigiano nella serata di lunedì ha subito un arresto cardiaco e si trova ricoverato all'ospedale di Treviso: le sue condizioni sono stabili, ma molto gravi e la prognosi resta riservata.
Sernagiotto, 65 anni, originario di Montebelluna, è stato eletto in Consiglio della Regione Veneto per due mandati, dal 2000 al 2010. Eletto una terza volta, è stato nominato assessore regionale alle Politiche sociali, per poi lasciare l'incarico nel 2014 e candidarsi con successo al Europarlamento, dove è rimasto fino al 2019. Ripresentatosi alle elezioni europee dell'anno scorso, non è però stato riconfermato. A lungo nome di spicco di Forza Italia e Pdl nella Marca Trevigiana e nel Veneto, era passato poi ai Corservatori e riformisti e a Direzione Italia, per approdare più di recente a Fratelli d'Italia.
Negli ultimi tempi aveva manifestato alcuni problemi di salute.